Home UFO Voyager 2 inviò un Segnale Alieno con scritto “Leave Earth”, ovvero “Lasciare...

Voyager 2 inviò un Segnale Alieno con scritto “Leave Earth”, ovvero “Lasciare la Terra”. Imminente Catastrofe Globale?

554
0

Gli Alieni hanno catturato la sonda spaziale della NASA “Voyager 2” e attraverso di essa hanno inviato messaggi codificati sulla Terra. La Voyager 2 è stata una delle prime sonde spaziali automatiche realizzate per l’esplorazione del Sistema Solare esterno, ed è ancora in attività. Fu lanciata il 20 agosto 1977 dalla NASA da Cape Canaveral, a bordo di un razzo Titan-Centaur, poco prima della sua sonda sorella, la Voyager 1, in un’orbita che l’avrebbe portata nel tempo a visitare i maggiori pianeti del Sistema Solare. Ma durante il suo percorso nel sistema solare, la sonda è stata manomessa e ha improvvisamente cambiato la codifica dei messaggi inviati a terra.

Risultati immagini per Alien Message in NASA Voyager File

L’anomalia è iniziata il giorno 22 aprile 2010 e, aspetto sconcertante, solo i dati scientifici non sono tornati indietro come segnale di routine. Ecco quindi le ipotesi inquietanti, che mettono in relazione ciò con un sabotaggio extraterrestre. L’esperto della NASA Kevin Baines, che gestisce la missione,  ha dichiarato: “sembra quasi come se qualcuno avesse dirottato e riprogrammato la sonda, forse così non conosceremo ancora tutta la verità, ma qualcuno ha effettuato una riprogrammazione dei codici di invio segnali criptati”.

Kevin Baines ha poi riferito che la sonda si trova ad una distanza di circa 15 miliardi di chilometri dalla Terra e improvvisamente ha cominciato a inviare i dati in una lingua che nessuno degli esperti riusciva a capire. Questo può avvenire solo in un caso: qualcuno ha cambiato il  sistema di comunicazione della sonda.

Risultati immagini per Alien Message in NASA Voyager File

Da un’analisi effettuata dalla ricezione dei segnali criptati della Voyager 2, è stato notato con stupore che il codice binario del sistema di comunicazione della sonda è stato cambiato da 0 a 1. Alla NASA hanno poi osservato che il resto del sistema di bordo della sonda, non è stato sottoposto ad alcuna modifica (reset, riprogrammazione e riavvio) e quindi il lavoro come al solito prosegue, ma l’unica cosa che è cambiata è solo il sistema di comunicazione che ha inviato sulla Terra un messaggio come “LEAVE EARTH”, ovvero “Lasciate la Terra”.

Risultati immagini per Alien Message in NASA Voyager File

Come dichiara Baines, “con un pochino di fantasia potrei anche dire che gli Alieni hanno sabotato, riprogrammato e poi utilizzato la sonda per trasmettere un segnale che per noi poteva essere comprensibile e traducibile e questa è stato fatto.”

Il segnale alieno descrive delle lettere L E A V E  E A R T H,  appunto Lasciare la Terra. A cosa si riferisce questo messaggio? E reale, oppure solo una pura invenzione? La cosa strana è che di questo messaggio non se ne parla da nessuna parte. Allora mi domando, se il messaggio è questo, ci troviamo davanti ad un vero e proprio avvertimento da parte di una o più razze extraterrestri che ci stanno comunicando che qualcosa di grosso che sta per accadere sulla Terra? Forse le stesse razze ET ci stanno invitando di lasciare il pianeta con ogni mezzo possibile? La tecnologia esiste e esistono anche le navi spaziali terrestri, si….quelle del Progetto Solar Warden. Sappiamo che l’Ufologo Max Spiers è stato ucciso in Polonia prima di relazionare in un convegno proprio sul caso del Progetto Spaziale Solar Warden, voleva dire delle verità scottanti, ma non c’è la fatta. Max sapeva che McKinnon, il famoso hacker ricercato dalla CIA, diceva la verità in merito all’esistenza di una flotta spaziale, dotata di circa 8 astronavi. Queste navi si troverebbero in orbita intorno alla Terra, parcheggiate nello spazio e tenute nascoste al mondo intero.

Quando Gary McKinnon riuscì ad avere accesso nei computer della US Space Command diversi anni fa, si venne a conoscenza dell’esistenza di “ufficiali non terrestri” e di “trasferimenti da flotta a flotta” tramite un programma segreto chiamato “Solar Warden”. McKinnon aveva scoperto anche delle astronavi o velivoli all’interno del programma Solar Warden e le loro sigle iniziavano con USS. 
Risultati immagini per solar warden
Alcune indiscrezioni riferivano che vi erano circa otto astronavi a forma di sigaro (ciascuna delle quali misurava più di due campi da calcio) e 43 piccoli navi da ricognizione. La Flotta Spaziale Solar Warden avrebbe operato sotto il controllo del Naval Network USA e Space Command Operations (NNSOC) [ex Space Naval Command] avvalendosi della collaborazione di un personale composto da circa 300 persone. Max Spiers aveva scoperto documenti scottanti su questo Progetto e nel momento di dire le cose come stanno, è stato ucciso. Forse Max sapeva del messaggio della Voyager 2 e delle navi spaziali?
Certamente il messaggio della Voyager 2, se è reale ed è quello che compare nel video sotto, appunto LEAVE EARTH, beh non saprei cosa dire, ma il primo pesniero va verso una direzione: il Disastro Globale.

Le potenze mondiali probabilmente sanno di un possibile evento distruttivo futuro, ma non stanno annunciando alcun pericolo. Stanno cercando di guadagnare tempo sfruttando la “distrazione” dell’uomo, dirottando senza tregua su problemi di “quotidianità sociale” legati ad una crisi economica senza fine che starebbe causando il collasso totale del sistema finanziario globale.

Una situazione di “negatività sociale avvelenata” divenuta oramai uno “stile di vita”, creato forse a dovere per accumulare ciclopiche somme di denaro e per allontanare le attenzioni delle persone da qualcosa di estremamente scottante. I media sono concentrati principalmente “sull’agitazione sociale economica” bypassando i problemi reali e mantenendo uno stretto riserbo riguardo le situazioni ambientali ormai al collasso. I governi stessi permangono in un silenzio oscuro e sospetto.

Per coloro che non sono ancora consapevoli del fatto che i governi stanno da tempo prendendo importanti precauzioni per far fronte ad un possibile disastro globale, di seguito elenchiamo alcuni fatti che portano a pensare ad una precisa preparazione: 

lo Space Shuttle statunitense ha lanciato la sua ultima missione a metà del 2011. In quel periodo la NASA ha scelto di abbandonare completamente il suo programma di voli spaziali con equipaggio umano che veniva finanziato dal governo USA. Lo “Svalbard Global Seed Vault” è stato sigillato nel 2011. Questa banca del seme permetterà al mondo di riavviare l’agricoltura dopo una possibile catastrofe globale.

L’imminente collasso totale del sistema finanziario globale. Sembra che i vari governi siano come immersi in un subbuglio di aspettative che tendono a non concretizzarsi chiaramente, ma soprattutto non si trasformano mai in vere soluzioni. Forse stanno cercando di anticipare un “reset economico” mondiale “obbligatorio” a causa di ragioni per nulla trasparenti e al momento non dichiarate.

I governi, le organizzazioni e le tecnologie militari hanno incrementato gli sforzi a livello mondiale nella costruzione di Bunker di sopravvivenza sotterranea. Negli ultimi 3-5 anni l’aumento di costruzioni di bunker è aumentato quasi del 700% in tutto il mondo.  I governi del mondo hanno costruito nel corso degli anni più di 1.000 basi sotterranee nelle profondità della terra, in zone segretissime.

Gli Stati Uniti stanno tuttora scavando ed allestendo enormi strutture sotterranee in regioni inospitali e difficili da raggiungere per le masse. La Cina sta scavando nel sottosuolo complesse reti metropolitane nella maggior parte delle grandi città, seguendo un mirato programma accelerato che appare essere davvero troppo strano, sia in termini di tempi che dalla portata alquanto fuori dal comune.

Nel 2011 la Russia ha annunciato che sta costruendo 5.000 nuovi rifugi nucleari a Mosca, ciò permetterebbe di proteggere tutti gli abitanti di Mosca. Il progetto doveva essere pronto nel 2012 ed è stato inaugurato solo di recente. Il presidente Putin ha stanziato circa 80 milioni di dollari per la costruzione di un mega telescopio con ottiche a raggi X e Infrarosso sul Monte Dzhimara (North Ossetia ) a 4.800 metri di altezza.

Nuovi sistemi di reti metropolitane della Russia sono stati concepiti anche in luoghi più profondi del dovuto, in modo da poter essere utilizzati come rifugi in casi di “emergenza straordinaria”. In Norvegia il governo sta costruendo sempre più bunker e basi sotterranee. Quando è stato domandato loro il motivo di queste costruzioni, hanno semplicemente risposto che è utile alla protezione del popolo della Norvegia.

Negli Stati Uniti, nel corso degli ultimi anni, la FEMA(Federal Emergency Management Agency) è molto impegnata e attiva nella costruzioni di “campi” e ha acquistato milioni di sacchi, inoltre sta anche accumulando milioni di tonnellate di cibo essiccato. Un annuncio di pubblico servizio, dettato dalla FEMA nel 2011, suggerisce che tutti i cittadini devono possedere un kit di sopravvivenza, nel caso in cui il nostro mondo subisse i violenti “capovolgimenti” e disastri climatici gravi. Per non parlare dell’annuncio pubblico del direttore della Nasa Charles Bolden che avverte i cittadini americani, in qualunque zona si trovino, di essere “pronti per ogni genere di emergenza“.

Il DHS (Dipartimento per la Sicurezza Interna) sta acquistando miliardi di munizioni e migliaia di mezzi blindati. Perché? Perché tutti questi preparativi, e perché tutta questa fretta? Ancora non è chiaro il comportamento del Sole.  La NASA ora teme che il Sole possa generare tempeste solari senza precedenti per un lungo periodo. Essi non possono prevedere con precisione come e quando possa scatenarsi una tempesta solare; non è affatto chiaro se la NASA sia davvero in grado di prevedere, con un largo anticipo, una tempesta di enormi proporzioni.

Il problema è che l’umanità oggigiorno dipende totalmente dalla tecnologia ed è quindi molto più vulnerabile. Abbiamo già avuto cicli solari simili, gli ultimi nel 2001 e nel 1990, ma ora il campo magnetico terrestre è diventato molto debole.

Forse una forza gravitazionale sconosciuta sta influenzando la nostra magnetosfera? Che cosa ha di così diverso il ciclo solare attuale?  Diversi esperti parlano di un “oggetto” spaziale misterioso, mentre alcuni parlano di una stella oscura che ogni tanto si avvicina al nostro sistema solare. Qualcuno potrebbe suggerire che la NASA stia agendo in maniera poco trasparente, come se avesse qualche informazione in più a riguardo, ma che attualmente non è dell’idea di renderla pubblica. I recenti dati delle sessioni di visione a distanza, (Remote Viewing) mostrano che un misterioso “oggetto” si sta avvicinando ma dal lato opposto del Sole.

Risultati immagini per nibiru, asteroid

Gli esperti dicono che si avvicinerà così tanto al Sole da rischiare di spaccarsi, trasformandosi in tanti piccoli oggetti. Questo potrebbe costituire un serio pericolo per la Terra poiché non possiamo sapere dove verrebbero dirottati molti di questi detriti spaziali, alcuni potrebbero venir attratti dalla gravità terrestre.

Forse tutti questi preparativi, queste previsioni, questi “segni”, sono dovuti ad una possibile e imminente pioggia di meteoriti? Non esattamente un meteorite o una cometa in particolare, ma un “enorme sciame meteorico” che molto presto arriverà a colpire la Terra? Gli eventi potrebbero essere diversi, numerosi, continui…senza sosta. Cosa sta realmente spingendo questi oggetti spaziali dentro al nostro Sistema Solare? Sono forse “precursori” che stanno “annunciando” l’arrivo di un temibile Evento Ciclico? La presenza di un “Astro Oscuro” in avvicinamento sembra diventare sempre più una realtà: il Pianeta X…”l’Avanguardia numero Uno del Distruttore”. Gli Extraterrestri ci hanno avvertito svariate volte. Lo hanno fatto negli ’50 durante l’incontro con l’ex presidente Eisenhower, poi lo hanno fatto attraverso i Messaggi dei Cerchi nel Grano (Crop Circle) nel 2012, in ultimo si viene a sapere che nel 2010 la sonda spaziale Voyager 2 aveva trasmesso un codice misterioso con la scritta LEAVE EARTH che la NASA aveva occultato. Riflettiamo su tutto questo.

Di Massimo Fratini

Redazione Segnidalcielo