Earth Changes Scienze News

Una mortale ameba la “Comecerebros” trovata in acqua potabile

Un parassita il ‘Comecerebros’ che causa una infezione fatale è stato trovato nella rete di acqua potabile in Louisiana (USA), dopo la morte di un bambino di quattro anni.

Il Dipartimento della Salute e ospedale della Louisiana hanno confermato che la morte del bambino è legata alla presenza di un ameba rara che si trova in acqua. Un bollettino è stato rilasciato per i residenti dello stato meridionale, con un avviso dell’elenco delle precauzioni da prendere prima di bere l’acqua del rubinetto. Ecco una relazione riportata da The Independent ‘.  Il Centro per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione delle Malattie  USA  (CCPEEU, per il suo acronimo in inglese) ha riportato sintomi iniziali dell’infezione che includono mal di testa, febbre, nausea, vomito e rigidità del collo. 

Alcuni dei sintomi più tardi comprendono confusione, mancanza di attenzione, perdita di equilibrio, convulsioni e allucinazioni. Dopo l’inizio dei sintomi, la  malattia  progredisce rapidamente e di solito provoca la morte tra 1- 12 giorni. Secondo gli scienziati, l’ameba, chiamato  Naegleria fowleri , entra nel cervello attraverso l’acqua contaminata che viene inalata attraverso il naso, provocando un’infezione che distrugge il tessuto cerebrale. Tuttavia, i medici dicono che l’ameba non può raggiungere il cervello solo per ingestione di acqua contaminata, e può essere uccisa facendo solo bollire l’acqua prima di consumarla. Si crede che il ragazzo che è morto in Louisiana è stato infettato durante il gioco in una piccola piscina con scivolo di plastica del giardino. Il responsabile alla Sanità di Stato, Jimmy Guidry dichiara che: “tuttavia, durante gli ultimi 12 anni, dal 2001, negli Stati Uniti 32 persone sono state infettate da Naegleria fowleri e solo due casi segnalati nel nord del paese, tutti quelli infetti sono sopravvissuti.”

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
California: i delfini migrano tracciando il Fiore della Vita – il video
Scienziati sempre più convinti: Estinzioni di Massa sulla Terra sono dovute al Transito di Planet X
Prof. Guy McPherson: “la distruzione del nostro habitat ci sta portando verso la Sesta Estinzione di Massa. Non andremo oltre il 2030”

Comments are closed.