Home Esplorazione spaziale Una Coalizione Mondiale gestisce “Missioni Interstellari” con basi in tutto il Sistema...

Una Coalizione Mondiale gestisce “Missioni Interstellari” con basi in tutto il Sistema Solare!!

4933
0

Nella terza puntata di una straordinaria serie Youtube di Earthfiles in Antartide, Linda Moulton Howe, giornalista investigativa, vincitrice del premio Emmy Award, ha rilasciato altre incredibili testimonianze video di due insider anonimi della Marina USA, riguardanti una coalizione multinazionale che ha un programma spaziale segreto con basi in Antartide , sulla Luna, su Marte e anche oltre il nostro sistema solare.

In accordo con i loro desideri, Howe non ha rivelato le loro identità e ha invece usato gli pseudonimi Spartan 1 e 2, usando alterazione della voce e mascherandone i volti durante le interviste. Howe ha confermato attraverso la documentazione ufficiale che le hanno fornito, che Spartan 1 è stato un pezzo grosso della Marina degli Stati Uniti dal 1984 al 2004, quando si è ritirato con il grado di comandante. Spartan 2 ha servito con il Corpo dei Marine degli Stati Uniti (che rientra nel Dipartimento della Marina) e come specialista di intelligence dal 1992 al 2016.

Spartan 1 afferma di aver visitato l’Antartide nell’agosto del 2003 dove ha visto una grande struttura a forma ottagonale seppellita a 50 piedi sotto il ghiacciaio Beardmore, che si estendeva in profondità nell’interno dell’Antartide, come discusso nella prima parte della serie di Howe.

Spartan 2 è apparso per la prima volta nella parte 2 e ha discusso delle attività segrete dell’8 ° piano della sede della NSA a Fort Meade, sede del Cybercommand statunitense, che sono entrambi coinvolti nella gestione delle operazioni spaziali di un’alleanza multinazionale e il commercio interstellare che conduce. Una di queste missioni multinazionali prevedeva un viaggio nell’oggetto interstellare Oumuamua, che fu scoperto essere un’antica nave spaziale abbandonata.

Spartan 1 descrisse una base segreta sul lato più lontano della Luna usata da un’alleanza multinazionale: “dalla mia comprensione, è sia sopra che sotto terra. È una struttura multi-livelli che entra in profondità nella crosta lunare.”  Spartan 2 ha anche spiegato cosa sapeva della base della Luna: “Mi è stato detto che sul lato oscuro della Luna ci sono strutture sulla superficie, ma c’è anche un’operazione in corso. Stanno costruendo una nave madre lassù. La stanno costruendo con materiali minerari scavati sulla Luna. Sulla Luna ci sono 2500 persone che lavorano in tali operazioni”.

Le affermazioni dei due Insider sulla base lunare, suggeriscono che nessuno dei due ha mai visitato la base della Luna, ma ne sono al corrente da documentazione, briefing e / o attraverso una fonte di prima mano che hanno incontrato durante missioni classificate o lavori di intelligence.

Spartan 2 ha ripetutamente fatto riferimento al suo contatto principale come alto funzionario del comando Cyber ​​americano chiamato Kim (o Ken) che lo ha informato sulle operazioni classificate della forza spaziale multinazionale.

Spartan 1 proseguì spiegando le attività che si verificano nella base segreta della luna: “Penso che si stiano addestrando…. So che sono lontani molti anni luce.” La sua affermazione che le operazioni sono condotte “a molti anni luce di distanza” è molto significativa dato le precedenti affermazioni di Goode di aver visitato un Exomoon in un sistema solare sconosciuto gestito dall’alleanza multinazionale.

Inoltre, Spartan 1 e 2 hanno discusso i portali o la tecnologia stargate trovata in Antartide. Uno di questi portali si trova nelle vicinanze dell’anomalia magnetica di Wilkes Land, che Spartan 1 ha elaborato: “Quello che ho sentito è che è un portale. Un portale ti porta da una struttura a un’altra, anche in una astronave che si trova al di fuori della nostra atmosfera. Come un ascensore invisibile. Questo particolare portale era sotterraneo all’interno di una struttura … Aveva una cornice. Aveva geroglifici … La cornice di questo portale si comportava come un wormhole dal punto A al punto B.”

Descrisse il portale come molto simile alla superficie di una pozza di acqua, dove invece di muoversi attraverso l’acqua, si cammina attraverso il portale allineato verticalmente. Lo ha descritto come segue: “Sono sicuro che hai visto il film Stargate …. Esattamente la stessa cosa tranne che lo stargate è quadrato”.

Di Michael Salla

Redazione Segnidalcielo