Cambiamenti Climatici

Un nuovo pericolo nell’Artico, gli scienziati scoprono la “neve scura”

Un team di scienziati ha scoperto in Artico un’intera area ricoperta di ‘neve nera’. Il team, guidato da Jason Box del Geological Survey of Denmark and Greenland, ha trascorso l’estate nel Circolo Polare Artico con l’obiettivo di rilevare e documentare l’allargamento dei ghiacci in Groenlandia e, invece, si è imbattuto in una grande area completamente ricoperta da neve scura, molto più ampia di quanto mai immaginato. “Ero davvero sorpreso” ha detto Box a Slate.com non nascondendo la sua sorpresa e la sua preoccupazione.

IMG_1

Jason Box del Geological Survey of Denmark and Greenland, ha trascorso l’estate nel Circolo Polare Artico con l’obiettivo di rilevare e documentare l’allargamento dei ghiacci in Groenlandia e, invece, si è imbattuto in una grande area completamente ricoperta da neve scur

Scientist-Jason-Box

Il Dr. Jason Box sta montando una telecamera di monitoraggio sui ghiacciai dell’Artico

kg27

Gli scienziati hanno infatti scoperto che l’area, a 67 gradi latitudine nord, a 1.010 mt. sul livello del mare, “il ghiaccio quest’anno non era un po’ scuro, era decisamente scuro” ha commentato Box sottolineando di non aver “mai visto una cosa simile”

Gli scienziati hanno infatti scoperto che l’area, a 67 gradi latitudine nord, a 1.010 mt.  sul livello del mare, “il ghiaccio quest’anno non era un po’ scuro, era decisamente scuro” ha commentato Box sottolineando di non aver “mai visto una cosa simile”.

Questo strato di scura fuliggine può essere una nuova minaccia per l’Artico perchè riduce la riflettività del ghiaccio e lo fa sciogliere più rapidamente. Come membro del Servizio Geologico della Danimarca e della Groenlandia, Box ha viaggiato dalla Groenlandia alla sua casa a Copenaghen per rintracciare la fonte della fuliggine che sta accelerando la scomparsa dei ghiacciai. Uno studio che lo scienziato ha chiamato appunto “Neve scura”.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

fonte – fonte

SHARE
RELATED POSTS
Allarme degli Scienziati: registrate “nuvole di metano” nel Mare Glaciale Artico
L’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) delle Nazioni Unite, prevede un “inferno climatico” nel 2050
Eventi climatici estremi in Italia: tromba marina al largo di Capri e Ischia

Comments are closed.