In Primo Piano Scienze News UFO

Un flare solare potrebbe causare una tempesta geomagnetica nei prossimi giorni

La NASA ha registrato un brillamento solare che viaggia verso la Terra a una velocità di circa 600 chilometri al secondo e potrebbe causare una tempesta geomagnetica sulla Terra nei prossimi tre giorni, ovvero tra il 26-27 Gennaio 2013.

 Un flare solare può causare una tempesta geomagnetica nei prossimi giorni

Secondo le informazioni pubblicate sul sito web della NASA e in base ai dati del Solar Terrestrial Relations Observatory (STEREO) e il Solar and Heliospheric Observatory (SOHO), il flare solare si è verificato il 23 gennaio ed è statoa accompagnato da una espulsione di massa coronale (CME). Una CME, secondo la NASA può lanciare nello spazio particelle solari che possono raggiungere la Terra da uno a tre giorni, provocando il fenomeno meteorologico noto come «tempesta geomagnetica “, che si verifica quando queste particelle entrano in contatto con la magnetosfera per un lungo periodo di tempo.

Altre espulsioni di massa coronale precedenti, non avevano causato tempeste geomagnetiche sostanziali, ma hanno causato aurore vicino ai poli. Secondo gli astronomi, è “improbabile” che la tempesta possa influenzare i sistemi elettrici o sistemi di telecomunicazione.

 Redazione Segnidalcielo

 

 

SHARE
RELATED POSTS
La Russia intende stabilire una base permanente sulla Luna entro il 2030
Il misterioso oggetto interstellare ‘Oumuamua’ proviene dalle Pleiadi
Fukushima: la contaminazione radioattiva delle acque del mare raggiunge l’Australia e l’Indonesia

Comments are closed.