Allerta Globale Terremoti

Turchia, il Ministro dell’Ambiente Mehmet Ozhaseki dichiara: “un forte terremoto minaccia di cancellare Istanbul dalla faccia della Terra”

Il Ministro dell’ambiente e Urbanistica della Turchia, Mehmet Ozhaseki, ha parlato della grave minaccia di un forte terremoto a Istanbul, una sorta di Big One che potrebbe colpire nel corso dei prossimi 10 anni. Lo ha fatto in un’intervista al canale televisivo Haberturk.

“Il 42% del territorio della Turchia è in una zona di alto livello sismico. Tuttavia, la città di Istanbul è soggetta ad un maggiore rischio di terremoti perché si trova sulla Faglia nord anatolica, che si estende per 900 km attraverso la Turchia settentrionale e il Mar Egeo, una delle zone più energetiche del mondo e secondo un recente studio dei sismologici, si possono avere terremoti in qualsiasi momento e molto potenti. Sempre secondo i sismologi, entro il 2030, Istanbul può subire un terremoto di magnitudo 7,5 punti “, dice Ozhaseki.

Risultati immagini per istanbul earthquake

Risultati immagini per istanbul earthquake

Il ministro ha anche sottolineato l’urgenza di iniziare a lavorare sul rafforzamento delle basi di circa 6 o 7 milioni di edifici in tutto il paese: “la maggior parte degli edifici costruiti dopo il 1999 sono in buone condizioni con basi solide, dal momento che sono stati costruiti in conformità con i nuovi regolamenti adottati dalle autorità turche a seguito del devastante terremoto nei pressi di Istanbul il 17 agosto 1999, questo ha salvato 18.000 vite.”

“Tuttavia, in tutto il paese ci sono circa 15 milioni di edifici costruiti prima del 1999. Almeno la metà di loro,  sono ad alto rischio in termini di minaccia sismica . Nel prossimo futuro, dobbiamo cominciare a rafforzare le fondamenta di questi edifici”, ha detto Ozhaseki al canale TV Haberturk.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
“Allineamento Planetario” potrebbe causare un mega terremoto tra il 21 e il 25 dicembre 2018
Huacho (Perù), il “mare si ritira” di 150 metri e la popolazione teme il peggio
Slovenia, confermato l’incidente alla centrale nucleare di Krško

Comments are closed.