Home Anomalie Spaziali Trovato un frammento del meteorite di Tunguska

Trovato un frammento del meteorite di Tunguska

1
0

Immerso per 30 anni in un acquario, il frammento di roccia extraterrestre potrebbe chiarire ciò che è accaduto nella regione siberiana di Tunguska più di un secolo fa.

Intorno alle 07:15 del 30 giugno 1908, una potente esplosione ha devastato più di due chilometri di foresta nella regione di Tunguska. L’energia liberata è stata tra i 10 e i 15 megatoni, mille volte la bomba di Hiroshima. I testimoni di questo strano incidente avevano riferito che un asteroide, una piccola cometa o un frammento di una cometa, si sarebbe schiantato in questa remota regione della Siberia.

asteroid-day-doomsday

Alcuni ricercatori hanno avanzato l’ipotesi che un’astronave aliena si fosse schiantata nella zona di Tunguska.  Gli abitanti della regione furono testimoni dell’avvistamento di una palla di fuoco, che proveniente da sud-est, attraversava il cielo a forte velocità. La teoria sull’impatto di una nave aliena era stata proposta dallo scienziato Alexander Kazantsev che si era basato sulla radioattività rilevata nella zona d’impatto.

Tunguska_event

Più di un secolo dopo,  gli scienziati continuano a parlare chiedendosi che tipo di impatto fosse occorso a Podkamennaya, zona dell’epicentro che si trova nei pressi del fiume Tunguska.  80 milioni di alberi furono abbattuti dall’impatto e le onde sismiche furono registrate dagli osservatori di tutto il mondo.

Ora, ritrovare un frammento del meteorite di Tunguska a cento anni dall’esplosione nei cieli della Siberia centrale, sembra incredibile, ma è proprio quello che probabilmente è accaduto ad una docente della scuola di Zelenogorosk, la professoressa  Lydia Korshunova nell’Oblast di Krasnoyarsk. Da anni la professoressa, insieme al marito, possedevano in casa una pietra di colore verde, senza conoscerne realmente la natura. Attraverso il canale della televisione russa RenTV e RT Russia Today (Ruptly TV) , la docente è stata intervistata, mostrano il reperto in suo possesso, definendolo come uno dei più grandi frammenti del’oggetto caduto a Tunguska.

tunguska 1593
Lydia Korshunova

tunguska 1594

Ma sono bastate una serie di analisi realizzate dagli esperti per rivelarne composizione. L’origine dell’oggetto, a detta degli studiosi, potrebbe essere quella di un oggetto proveniente dallo spazio e sarebbe arrivato sul nostro pianeta con l’evento di Tunguska. Cromo, ferro e rame compongono il frammento; una serie di materiali non presenti, in forma “pura”, sulla Terra come la stessa Tektite.

Quello di Zelenogorosk sarebbe il primo frammento di meteorite di Tunguska mai ritrovato dal 1908 ad oggi. L’oggetto possiede, per questo motivo, un valore inestimabile anche se la maestra si dice contraria a qualsiasi contrattazione.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

[ot-video][/ot-video]