Allerta Globale Terremoti

Terremoti, è allarme per possibili Nuove forti Scosse. Pericolo per le dighe!

Si è riunita da poco la commissione Grandi Rischi, riguardo i terremoti dei giorni scorsi che hanno ancora scosso l’Appennino centrale. Il risultato dell’incontro è stato eloquente: si potranno verificare nuovi forti scosse nelle aree vicine ai precedenti ipocentri, e fino a magnitudo 7.

Risultati immagini per forte sisma, italia, diga campotosto
Inutile girarci attorno, i terremoti, purtroppo, non sono finiti e la sequenza sismica iniziata ad Agosto 2016 continuerà, e le scosse di qualche settimana fa sono una indicazione che qualcosa di grosso si sta preparando. I geologi non sanno quindi quando accadrà, ma loro previsione è che presto una serie di terremoti di grossa magnitudo, colpiranno l’Italia centrale molto presto. Qui una domanda sorge spontanea: ma non erano predevibili i terremoti? Perhè i geologi dell’INGV prevedono una serie allarmante di terremoti con scala fino a 7? Allora perche il sismologo Giampaolo Giuliani fu denunciato per procurato allarme quando prevedeva terremoti nell’Italia centrale? Questo è scandaloso a dir poco.

Risultati immagini per forte sisma, italia, diga campotosto

Una cosa sembra sia certa, le faglie del Centro Italia non superano i 25 km e la magnitudo di un probabile nuovo terremoto nel Centro Italia non può superare i 7,5 perché le faglie in tale area non superano i 25 km. In Giappone, ad esempio, i terremoti sono potenti perché la lunghezza delle faglie arriva anche a 100 km.
La Commissione Grandi Rischi identifica in particolare tre aree contigue alla faglia principale, che non hanno registrato terremoti recenti di grandi dimensioni e hanno il potenziale di produrre terremoti di elevata magnitudo (M 6-7). Questi segmenti – localizzati rispettivamente sul proseguimento verso Nord e verso Sud della faglia del Monte Vettore-Gorzano, e sul sistema di faglie che collega le aree già colpite dagli eventi di L’Aquila del 2009 e di Colfiorito del 1997 – rappresentano “aree sorgente di possibili futuri terremoti”.

Risultati immagini per forte sisma, italia, diga campotosto

ALLERTA SULLA DIGA DI CAMPOTOSTO

Una particolare attenzione alla diga presente sul lago di Campotosto, un lago che si trova con un versante proprio sopra una faglia, e una possibile caduta importante di detriti, potrebbe far tracimare il lago stesso, superando o rompendo la diga. Una possibilità da monitorare e che la commissione Grandi Rischi sta considerando. Nel frattempo sono state tantissime le scosse che si sono susseguite: poco dopo le 10.30 del 21 Gennaio una nuova scossa di magnitudo 3.8 Richter si è verificata nei pressi di Accumoli, nel Reatino.
Alle 4.33 del 23 Gennaio si è verificato un nuovo sisma, magnitudo 3.0 Richter a L’Aquila. In generale quel che sta facendo tremare di nuovo la terra in quella parte di Appennino è sempre il fenomeno di spinta della placca africana verso quella euroasiatica.

Redazione Segnidalcielo

riferimenti: link link

SHARE
RELATED POSTS
Asteroide di 2,5 chilometri di diametro potrebbe colpire la Terra nel 2028
L’Anello di Fuoco del Pacifico si sta riscaldando con 37 vulcani in eruzione
NASA e ESA vogliono unire le forze per difendere il pianeta dagli asteroidi pericolosi

Comments are closed.