Anomalie Spaziali

Planet X: Dark Star, la stella oscura si nasconde oltre la Nube di Oort

La nube di Oort è una nube sferica di comete che si estenderebbe tra le 2.000 e le 5.000 UA fino ad arrivare alle 50.000 UA dal Sole. Altre stime collocano il confine della Nube di Oort tra le 100.000 e le 200.000 unità astronomiche. Questa nube non è mai stata osservata perché troppo lontana e buia perfino per i telescopi odierni, ma si ritiene che sia il luogo da cui provengono le comete di lungo periodo come la ISON, la Encke e tante altre che stanno girando all’interno del nostro sistema solare, sfiorando a volte il nostro pianeta.

[…]

READ MORE
Anomalie Spaziali

Cometa ISON: le ultime immagini mostrano due strutture ai lati del nucleo cometario

Il 7 novembre la luminosità della cometa ISON era aumentata drammaticamente e gli astronomi avevano detto che tale aumento di luminosità era dovuto alla crescita delle attività nel suo nucleo. Gli scienziati dell’Istituto tedesco per la ricerca sul sistema solare e l’Osservatorio dell’Università Ludwig-Maximilians di Monaco di Baviera, hanno condotto osservazioni della cometa il 14 e il 16 novembre scorso e hanno fatto una scoperta interessante. Le immagini della cometa che sono state presentate, mostrano due strutture, come se la cometa avesse messo le ali – e tali strutture  provengono da entrambi i lati del nucleo della cometa. Tipicamente, tali strutture possono verificarsi quando i frammenti stanno per staccarsi dal nucleo cometario. […]

READ MORE
Anomalie Spaziali

La NASA conferma che detriti della cometa ISON colpiranno la Terra

Da questo primo video tratto da ScienceAtNASA è interessante apprendere come  la cometa ISON, durante il suo passaggio vicino alla Terra, lascerà una scia di detriti spaziali cometari che colpiranno il pianeta Terra, non una, ma bensì due volte! E come sappiamo, i detriti della cometa ISON, che cadranno sulla Terra vengono ritenuti una minaccia, ma il tutto verrà accompagnato anche dalla bellezza e dal fascino delle nubi blu nottilucenti.

[…]

READ MORE