UFO

Svezia, esperimento scientifico Aurorale fa sembrare una invasione Aliena su Abisko

Le immagini che vi presentiamo provengono dalla Aurora Sky Station (LIVE), una webcam che trasmette le straordinarie fotografie dell’Aurora Boreale che si manifesta nella cittadina di Abisko (Svezia), definita appunto il tempio delle aurore boreali.


Nel lembo più settentrionale della Svezia le possibilità di vedere lo spettacolo delle luci artiche è del 95%. Altissima. Bastano tre giorni per assicurarsi lo spettacolo più straordinario al mondo. Nella lunga notte polare, nei mesi in cui il sole scompare dietro l’orizzonte, va in scena il più grande spettacolo al mondo: tempeste magnetiche tingono il cielo di mille colori con improvvise spirali, fasci di luce, trecce e giostre danzanti. 

Ma quello che è accaduto la notte tra il 5-6 Aprile 2019 rimarrà abbastanza impresso nella memoria di molti abitanti di Abisko, quando si sono manifestate decine e decine di sfere di luce. A segnalare la presenza di alcune luci misteriose nel cielo alle ore 00.19 è la esperta di fotografia Mia Stålnacke, che ha pubblicato su Twitter le prima immagini registrate dalla WebCam Aurora Sky Station.

La sequenza di immagini impressionanti inizia dalle ore 00:19 e termina alle ore 01:04, un lasso di tempo di circa 45 minuti in cui si manifestano nel cielo misteriose sfere di luce che rilasciano altri piccoli oggetti nel cielo limpido. Le fotografie registrate dalla web cam sono disponibili qui sul sito web:https://www.auroraskystation.se/live/.

Basta far scorrere indietro l’orario di registrazione e dalle 00:19 cominciate ad osservare la danza delle luci.

La stessa fotografa Mia ha scritto un tweet dicendo: “Ma cosa sono quelle luci? Mai viste prima! La gente le sta  segnalando che l’hanno viste ad Abisko. Perfetta formazione di luci che si muovevano in avanti, poi piccole luci “cadendo” fuoriuscivano dalle sfere di luce più grandi. Le piccole sfere di luce poi si muovevano e sarebbero le strisce sottili che sono visibili sotto le nuvole azzurre che hanno lasciato nel cielo. Allora, cosa potrebbe essere?”

Viene confermato dai ricercatori del Centro Spaziale Andøya hanno lanciato due missili in una tempesta geomagnetica minore. I risultati sono stati fuori da questo mondo con macchie blu e viola causate dai razzi che hanno gettato polveri chimiche alla tempesta. Una webcam automatica gestita da Chad Blakely of Lights over Lapland ad Abisko, in Svezia, ha catturato le prime raffiche di polvere da sparo che emergono dai razzi. “Sembrava un’invasione di UFO”, dice Blakley.

Il nome della missione del razzo che suona è AZURE, abbreviazione di Experiment of the rocket of emergence of the Auroral zone. Il suo obiettivo è misurare i venti e le correnti nella ionosfera, uno strato elettricamente caricato dell’atmosfera terrestre dove appaiono le aurore. Nello specifico, i ricercatori sono interessati a scoprire come l’energia aurorale potrebbe penetrare nella Terra per influenzare l’atmosfera inferiore.

A cura della Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Canada: nella città di Vancouver gli UFO volano a bassa quota – il video
Tre casi inspiegabili ed irrisolti di persone misteriosamente scomparse
Misteriose luci compaiono in alcune città della Russia

Comments are closed.