Home Minacce dallo Spazio STATI UNITI, senatori chiedono al Pentagono di pubblicare i rapporti sugli UFO

STATI UNITI, senatori chiedono al Pentagono di pubblicare i rapporti sugli UFO

9
0

Se l’emendamento presentato dai senatori repubblicani avrà successo, il Pentagono avrà 180 giorni per presentare un rapporto sugli UFO al Congresso.

Il Comitato di intelligence del Senato degli Stati Uniti, che sta attualmente discutendo un emendamento alla legge finanziaria entro il 2021, ha approvato la ” cellula di lavoro sui fenomeni aerei non identificati ” del Pentagono . In questo modo, il  Senato vuole regolare le attività della divisione del Pentagono che studia gli UFO (oggetti volanti non identificati o UFO ) in modo che il pubblico sia informato delle loro attività e che i vari rami dei servizi di intelligence del paese condividano le loro informazione.

Se l’emendamento viene approvato, il Pentagono avrà 180 giorni per presentare una relazione al Congresso . Un testo presentato da Marco Rubio, senatore repubblicano della Florida, afferma che l’obiettivo è “armonizzare la raccolta di informazioni e file sui fenomeni aerei non identificati, i loro potenziali legami con i governi rivali e le minacce che pongono alle attrezzature e agli edifici del Esercito degli Stati Uniti. “

Ed è che i politici e le forze armate americane non sono preoccupati della presenza extraterrestre sul nostro pianeta, ma della capacità di spionaggio della Cina , attraverso droni e altri veicoli aerei. Non è chiaro, tuttavia, che il filmato pubblicato dal Pentagono alla fine di aprile e marchiato “non identificato” dal Dipartimento della Difesa sia in realtà un drone proveniente da una potenza terrestre, come abbiamo fatto nel mistero dello spazio mesi fa .

L’ex direttore del programma segreto del Pentagono, Luis Elizondo , ha dichiarato in più di un’occasione che “esiste una tecnologia molto più avanzata della nostra e non possiamo farci nulla”.

Tuttavia, i senatori presumono che i “fenomeni aerei non identificati” non hanno nulla a che fare con i veicoli spaziali extraterrestri , ma con gli avversari degli  Stati Uniti e “pensano che lo scambio di informazioni e il coordinamento tra i servizi di intelligence su questo tema siano incoerenti ” Oggi, di conseguenza, l’obiettivo dell’emendamento è quello di generare un rapporto dettagliato e pubblico sulle attività di questa cellula di lavoro (del programma avanzato di identificazione delle minacce aerospaziali) e sui fenomeni che ha osservato. Il Senato, a proposito, riconosce che il  programma di studio sugli UFO, che presenta diverse irregolarità delle attività svolte dal 2017.

È possibile che l’iniziativa contribuisca a una certa apertura del segreto che, generalmente, è legata all’argomento degli UFO. Di tanto in tanto mangiamo i popcorn e beviamo coca cola per vedere cosa succede.

di Josep Guijarro

Redazione Segnidalcielo

(rivista Ano Cero)