Earth Changes

Stati Uniti: secondo il NOAA sara’ una stagione di uragani distruttivi

 

(AGI) – Washington, 24 mag. – Il Climate Prediction Center del National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) statunitense prevede che i prossimi sei mesi porteranno uragani molto attivi nell’Atlantico. La stagione degli uragani, che comincia il primo giugno, avra’ una probabilita’ del 70 per cento di accogliere da 13 a 20 ‘tempeste’ (con venti di almeno 60 chilometri all’ora), dei quali da 7 a 11 potrebbero diventare ‘uragani’ (venti di almeno 120 chilometri orari), inclusi da 3 a 6 ‘grandi uragani’ (di categoria 3, 4 o 5: venti di oltre 180 chilometri orari).

Si tratta di un’attivita’ ben superiore alla media che comprende 12 tempeste, 6 uragani e 3 grandi uragani. Un’attivita’ che, secondo gli esperti, e’ dovuta principalmente a tre fattori: uno schema climatico che sta continuando dal 1995, e che include i forti monsoni dell’Africa occidentale, e che ha iniziato l’era dell’alta attivita’ degli uragani atlantici; le temperature delle acque dell’Oceano Atlantico tropicale e del mar dei Caraibi superiori alla media; il fatto che non ci si aspetta che si sviluppi El Nino e che quindi sopprima la formazione degli uragani. Per quanto riguarda il bacino orientale e quello centrale del Pacifico, invece, le previsioni del Noaa parlano di una stagione degli uragani meno intensa della media.

fonte

fonte

SHARE
RELATED POSTS
Cataclisma Globale in atto tra terremoti e vulcani in eruzione. Tornano a farsi sentire i misteriosi “suoni dell’apocalisse”
2022, una grande esplosione stellare sarà visibile dalla Terra. Antica profezia parla del “Ritorno del Messia”
Terremoti: svelato il mistero dei bagliori e delle luci sismiche

Comments are closed.