Disastri Ambientali

Stati Uniti: le Api per la prima volta sono tra le specie in pericolo di estinzione

Le autorità federali statunitensi hanno dichiarato che sette specie di Api sono in via di estinzione. Ad annunciarlo è il  Fish and Wildlife che ha annunciato un  provvedimento di protezione speciale per le Api, grazie soprattutto al gruppo di conservazione della Xerces Society. Il gruppo afferma che il suo obiettivo è quello di proteggere gli impollinatori e invertebrati, che svolgono un ruolo vitale nella salute dell’ecosistema.

Risultati immagini per le api per la prima volta tra le specie in pericolo

Allarme tra gli scienziati

Le api selvatiche, le farfalle e molte altre specie di insetti impollinatori di piante sono ormai in via d’estinzione. Questo sta allarmando non poco gli scienziati, perché la situazione potrebbe risultare estremamente grave e portare a enormi problemi di approviggionamento alimentare in tutto il mondo. Gli autori dello studio suggeriscono che circa 20.000 specie di insetti impollinatori svolgono un ruolo chiave nella fornitura di frutta, verdura, caffè e cacao per tutta l’umanità; la preoccupazione più grande degli scienziati è la situazione critica delle api e delle farfalle; “stiamo attraversando un periodo di costante declino e la situazione potrebbe peggiorare in maniera ulteriore” riferisce il direttore del Centro per la ricerca agro-alimentare presso l’Università di Reading, Simon Potts.

Risultati immagini per bees extinction

Risultati immagini per bees extinction

Il problema principale, riferiscono i ricercatori, è che non è possibile indicare con chiarezza il motivo che causa il declino delle popolazioni di queste specie impollinatrici; tra i fattori negativi, sicuramente, c’è la sensibile riduzione di prati naturali e dei fiori di campo, con l’uso eccessivo di pesticidi in agricoltura, la perdita dell’habitat a causa del continuo sviluppo urbano, i parassiti, gli agenti patogeni, il riscaldamento globale. Insomma, una situazione certamente poco rosea. Gli autori dello studio, altresì, avvertono che se l’umanità non vuole morire di fame prima del 2050 deve sviluppare modelli all’avanguardia per proteggere tutte le popolazione di insetti impollinatori in tutto il mondo.

Redazione Segnidalcielo

fonte

SHARE
RELATED POSTS
Messico: esplode il vulcano Colima. Evacuazione della popolazione
India: misteriosi Sinkholes stanno allarmando la popolazione del villaggio di Ukhru
TERRA, Fenomeno magnetico non identificato porterebbe a “eventi catastrofici globali”

Comments are closed.