Medicina

Sensazionale scoperta scientifica: la proteina della malaria distrugge le cellule tumorali

Gli scienziati potrebbero aver accidentalmente fatto un enorme passo avanti nella ricerca di una cura per il cancro – scoprendo improvvisamente che una proteina della malaria potrebbe essere un’arma efficace contro la malattia.
La notizia viene pubblicata su moltissime testate mediche e giornalistiche, in tutto il mondo, tra cui il Medicaldaily, The Independent e in Italia da Retenew24, che riportano la sensazionale scoperta. Un gruppo di scienziati dell’Università di Copenaghen in Danimarca e della University of British Columbia in Canada, erano impegnati nello studio contro la malaria nelle donne in gravidanza, quando hanno scoperto proprio che quel tipo di farmaco poteva sconfiggere nove tipi di tumori su dieci.

Scientists may have found a way to revert cancerous cells to healthy tissue

In pratica, il carboidrato della placenta che il parassita della malaria attacca per entrare nella donna gravida, è pressoché identico ad un carboidrato che si trova nelle cellule tumorali.  Si è pensato, così, di creare in laboratorio una proteina che il parassita della malaria utilizza per aderire alla placenta aggiungendo, però, una tossina. Proteina e tossina sono in grado di individuare le cellule tumorali prima che la persona si ammali, ma non solo. Una volta riassorbite dall’organismo, la tossina le uccide.
L’esperimento, condotto in prima istanza sui topi, ha dimostrato che la proteina malarica è in grado di eliminare il 90 per cento di tutti i tumori maligni.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

tratto da: fonte fonte fonte

 

SHARE
RELATED POSTS
Simulazione scientifica della propagazione di una epidemia globale
Neuroscienziati ammettono la pericolosità dell’alluminio nei vaccini e del glifosato usato dalla Monsanto
Esperimento «Avatar» in una scimmia che controlla il corpo di un’altra scimmia

Comments are closed.