UFO UFO Disclosure Vita nel Cosmo

Scienziato rivela: “la scoperta della vita e il contatto extraterrestre sono inevitabili e imminenti”

Cathal O’Connell, ricercatore dell’Università di Melbourne, ha rivelato che la scoperta della vita e il contatto extraterrestre sono inevitabili e imminenti. Ha menzionato che molte scoperte negli ultimi decenni hanno reso la possibilità di vita extraterrestre più realistica. È convinto che le condizioni perfette per la vita possano essere duplicate da qualche parte in questo universo.

“Perché, dopo una serie di importanti scoperte degli ultimi due decenni, l’idea della vita extraterrestre non è così improbabile come sembrava. La scoperta ora sembra inevitabile e probabilmente imminente.”

In un suo rapporto scritto il Dr. O’Connell ha rivelato che gli astronomi hanno catalogato migliaia di pianeti in orbita attorno a diverse stelle e, cosa interessante, molti di loro hanno la loro posizione nella zona abitabile dove le temperature sono abbastanza miti da permettere all’acqua liquida di esistere sulla superficie.

O’Connell ritiene che potrebbe esistere persino un pianeta simile alla Terra in orbita attorno a Proxima Centauri, la stella vicina più vicina al sistema solare.

“A soli quattro anni luce di distanza, quel sistema potrebbe essere abbastanza vicino da consentirci di raggiungere con l’uso della tecnologia attuale. Con il progetto Breakthrough Starshot lanciato da Stephen Hawking nel 2016, i piani per questo tipo di viaggio sono già in corso. “

O’Connell rivela che la vita è in grado di sopravvivere anche in ambienti che possono sembrare difficili per gli umani. Secondo il ricercatore dell’Università di Melbourne, la vita può essere trovata in un lago di acido solforico, all’interno di barili di scorie nucleari, in acqua surriscaldata a 122 gradi Celsius e nelle terre sterili dell’Antartide.

Il ricercatore aggiunge anche che Marte era una volta un luogo perfetto per ospitare la vita. Crede che la presenza di metano nell’atmosfera marziana potrebbe essere la prova della presenza di vita extraterrestre. Questo naturalmente ci avvicina ancora di più a ciò che abbiamo detto tante volte sul nostro sito web, non solo che ci fu una vita intelligente, una antica civilità evoluta su Marte ma adattata alla climatologia di oggi da quella guerra nucleare avvenuta migliaia di anni fa dopo un attaccato da parte di una razza aliena ostile.

“Oggi, Marte ha ancora acqua liquida sotterranea. Un gas fortemente associato alla vita sulla Terra, il metano, è già stato trovato nell’atmosfera marziana, e a livelli che misteriosamente si alzano e si abbassano con le stagioni. Gli insetti marziani possono apparire il prima possibile. Il rover di ExoMars Rosalind Franklin li cerca con un foro sulla superficie di circa due metri di profondità”.

Senza dubbio, la dichiarazione di O’Connell sembra incredibile e inimmaginabile. Che uno scienziato ci assicuri che siamo alle porte del primo contatto extraterrestre, affermandolo in modo così enfatico, sembra essere una sfida per la stessa comunità scientifica, che ci ha detto da tempo (con  molto antropocentrismo..) che l’unica civiltà intelligente nell’universo è la nostra.

Questa affermazione ci fa sentire che questo grande contatto è molto vicino e speriamo che le parole di questo scienziato di nome O’Connell, non rimangano semplici speculazioni, anche se in questo momento una massiccia marcia in avanti inizia a screditare le parole di qualcuno che al momento viene dedotto che ha informazioni privilegiate su questo enorme contatto.

Naturalmente, molti amanti delle teorie del complotto ci assicurano che lo scienziato dell’Università di Melbourne, per quello che sta facendo, è un qualcosa che riguarda il preparare l’umanità per quell’incontro. Avi Loeb, direttore del dipartimento di astronomia di Harvard e uno dei consulenti del progetto Breakthrough Listen, che all’inizio di quest’anno ha assicurato che ci sono navi extraterrestri tra di noi, tra cui una o più vicino a Giove.

Ed è per questo che la guerra silenziosa, ancora una volta, ci tiene sopra le nostre teste, che nel tempo tutto ciò in cui crediamo e filtriamo viene realizzato per il momento con le parole di scienziati prestigiosi, senza preoccuparsi forse del loro lavoro e reputazione.  Ma la verità è che, come è stato detto più volte, forse gli extraterrestri prendono tempo per stare tra noi e si stanno preparando per un’invasione silenziosa, se non lo stanno già facendo. E ‘solo una questione di tempo per sapere cosa succederà … Non credete?

Redazione Segnidalcielo

trato da:  ufo-spain.com


 

SHARE
RELATED POSTS
“Miracle in the Void” (Miracolo nel Vuoto) – Intervista all’astronauta Bryan O’Leary
Stati Uniti: oggetto di forma discoidale avvistato su New York – il video
California (USA): eccezionale filmato di un elicottero militare che insegue un UFO

Comments are closed.