Archeologia Misteriosa

Scienziati affermano che esiste una relazione tra i megaliti e “corpi celesti”

In un recente studio, gli scienziati dell’Università australiana di Adelaide sono giunti alla conclusione che le pietre che circondano due megaliti di 5000 anni che si trovano nel Regno Unito, sono in linea con i movimenti dei corpi celesti.

Nello specifico si tratta delle pietre Callanish sull’isola di Lewis e il megalite di Stenness nell’arcipelago di Orkney. Entrambi i monumenti preistorici sono in Scozia. In un articolo intitolato “Le origini dell’astronomia megalitica in Inghilterra“, gli esperti sottolineano che finora non vi era alcuna prova scientifica che i circoli megalitici erano stati costruiti in base a ciò che è parte e movimento dell’universo. Ora che sono stati dimostrati con successo dalle nuove tecnologie.

Gli esperti dell’Università australiana,  hanno analizzato le proporzioni geometriche dei cerchi neolitici con il ‘software’ 3D rebuilder e il ricostruttore 3D-GIS. I risultati mostrano che i due monumenti non solo sono allineati con orbite planetarie, ma sono strettamente collegate con il paesaggio dove sono stati costruiti.

Gli scienziati hanno in programma di continuare la loro ricerca con l’analisi del famoso sito di Stonehenge, il monumento megalitico che si trova in Inghilterra del sud, e possiede più di 500 anni, rispetto ai più recenti siti megalitici  di Callanish Stones e al grande cerchio di pietre Stenness, che si trova sull’isola di Orkney.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Antico manoscritto indù rivela che il Viaggio Interplanetario esisteva 7.000 anni fa!!
Misteriosa sfera gigante trovata in Bosnia
Scompare il ricercatore Philip Coppens. Durante il suo funerale, spettacolare manifestazione UFO

Comments are closed.