Anomalie Spaziali Cambiamenti Climatici Earth Changes

Satellite rileva indebolimento del Campo Magnetico terrestre. L’Anomalia del Sud Atlantico potrebbe dividersi in due!

Nuovi dati provenienti dai satelliti Swarm europei mostrano che qualcosa di strano è in atto nel campo magnetico terrestre. L’Anomalia del Sud Atlantico potrebbe dividersi in due. “Nell’ultimo decennio è apparso un nuovo minimo orientale dell’anomalia nell’Atlantico meridionale”, afferma Jürgen Matzka, del Centro di ricerca tedesco per le geoscienze. “Negli ultimi anni si è sviluppato in modo vigoroso.”


L’anomalia del Sud Atlantico è un punto debole del campo magnetico terrestre centrato all’incirca sul lato atlantico del Sud America. Scoperto nel 1958, è cresciuto e si è spostato per decenni. Gli ultimi dati dei satelliti Swarm mostrano un nuovo punto debole che si forma appena fuori dalla punta meridionale dell’Africa.

“Siamo molto fortunati ad avere i satelliti Swarm in orbita per indagare su questo sviluppo”, afferma Matzka. Secondo Spaceweather, lanciato a novembre 2013, Swarm è una costellazione di 3 satelliti identici che volano in formazione intorno alla Terra. Sono dotati di magnetometri, localizzatori di stelle e altri strumenti, che consentono ai satelliti di effettuare misurazioni 3D squisitamente dettagliate del campo magnetico terrestre. La possibile scissione dell’Anomalia è solo una delle tante scoperte significative della missione.

I ricercatori sanno da tempo che il campo magnetico terrestre si sta indebolendo. Negli ultimi 200 anni, il campo magnetico su scala globale ha perso circa il 9% della sua forza, con l’Anomalia del Sud Atlantico che ha aperto la strada. Dal 1970 al 2020, ora è al minimo.

Mentre l’Anomalia del Sud Atlantico si è indebolita, la Cintura interna di Van Allen si è riversata al suo interno, consentendo alle particelle energetiche (in particolare i protoni) di raggiungere i 200 km dalla superficie terrestre. Ciò rappresenta una piccola minaccia per le persone a terra, ma i veicoli spaziali non sono così fortunati. 


Quando i satelliti volano attraverso l’Anomalia, sono esposti a radiazioni relativamente forti. I computer di bordo possono riavviarsi e le fotocamere digitali possono essere annebbiate da strisce di particelle cariche che volano attraverso di esse. L’ISS ha una schermatura aggiuntiva per affrontare questo problema e il telescopio spaziale Hubble non si preoccupa nemmeno di fare osservazioni quando si trova all’interno dell’Anomalia.

Se l’anomalia del Sud Atlantico alla fine si divide in due celle, i pianificatori delle missioni satellitari dovranno fare i conti con una nuova zona ad alta radiazione. La divisione non è solo un fastidio, tuttavia. Potrebbe offrire indizi sull’origine dell’Anomalia stessa. Il campo magnetico terrestre è creato da correnti di ferro liquido surriscaldato che turbinano a circa 3000 km sotto i nostri piedi. I cambiamenti “quassù” possono dire ai ricercatori cosa sta succedendo “laggiù”.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
L’esplosione del meteorite sugli Urali, equivalente a 30 bombe di Hiroshima
NASA: enormi oggetti spaziali fotografati vicino al Sole. Le foto della sonda SOHO!
Allarme NASA: i detriti della Cometa ISON colpiranno la Terra il 28 novembre 2013

Comments are closed.