Archeologia Misteriosa Misteri

RUSSIA, una gigantesca PIRAMIDE è stata scoperta nei Monti Urali

Esperti turisti del club delle spedizioni  negli Urali “Wild North”, hanno trovato un’enorme piramide negli Urali subpolari, che è molto più grande della piramide egizia di Cheope. La montagna insolita è stata scoperta dal gruppo di ricercatori escursionisti mentre si stavano preparando per il lancio in elicottero, cosnultando la mappa e altre immagini satellitari degli Urali polari.

 

L’altezza della piramide è di quasi 800 metri, la lunghezza delle 4 facce laterali è di circa 900-1000 metri. In questo caso, le facce si trovano esattamente sui punti cardinali. La piramide si trova sul territorio della Cresta dei Popoli Itinsky nella Khanty-Mansi Autonomous Okrug-Ugra. 

Stavamo preparando un percorso e ci siamo imbattuti in una piramide – racconta il capo del Wild North Expedition Club il Dr. Evgeny Svitov. “La struttura piramidale si erge all’interno di un cratere da impatto meteorite. Secondo i dati satellitari, la montagna con le sue forme somiglia esattamente alla famosa Piramide di Cheope in Egitto.”

 

Solo le sue dimensioni sono due volte più grandi della Piramide di Cheope“, afferma Evgeny Svitov – “L’altezza della piramide è di 774 metri, la lunghezza di ciascuna delle sue facce è di quasi un chilometro. I bordi si trovano chiaramente sui punti cardinali, come se fossero a livello.”

Questi sono luoghi dimenticati da Dio, i pescatori li aggirano, dicono che non ci sono molti pesci“, ha detto Yevgeny Svitov del club di spedizione del Wild Nord. “È sorprendente che la piramide sia chiaramente rivolta verso i punti cardinali. Il sacro fiume sciamano scorre lì. Secondo Eugene Svitov, la natura non poteva farlo – per creare una tale struttura con angoli di 90 gradi. La mia versione? Questa è una costruzione di antiche civiltà tecnologicamente avanzate“. La piramide molto probabilmente, è costituita da granito, quarzite e tutto intorno non c’è vegetazione, anche perchè questa inizia un po ‘più in basso. Dalle immagini satellitari, è possibile osservare accanto alla grande piramide degli Urali, una piccola struttura dall’aspetto piramidale.

“La gente non viveva lì, questi territori erano usati proprio come luoghi rituali”, ha detto Vladimir Anishchenko, scienziato e membro della Russian Geographical Society. Gli archeologi notano che la cresta degli Urali era sacra, la gente veniva lì per eseguire rituali, era ed è un territorio delle forze della natura.

La piramide si trova quasi sulla cresta, il territorio è molto particolare, ha le sue anomalie. Eravamo lì con spedizioni. Lì si riscontrano anomalie inspiegabili. Ad esempio, c’è una piattaforma alla confluenza dei fiumi dove non ci sono zanzare, anche se dovrebbero esserci nuvole, ma li non ci sta nulla. Tutto veramente misterioso.

Si può raggiungere la piramide camminando a piedi per 400 chilometri lungo la cresta oppure in elicottero. L’oggetto ha già attirato l’interesse della Russian Geographical Society. In estate, verrà inviata una spedizione per studiare la piramide.

Massimo Fratini

Redazione Segnidalcielo

Potete ascoltare il video con  i sottotitoli in italiano o con altra lingua

SHARE
RELATED POSTS
Ricercatori scoprono un’incredibile antico Papiro egiziano con dati astronomici
Irlanda, scoperta una Antica Struttura di origine neolitica simile a Stonehenge!
Gli Stati Uniti stanno effettuando operazioni segrete in Antartide cancellando le Piramidi dalle mappe

Comments are closed.