Home Allerta Globale Russia, dopo 200 anni di inattività erutta il vulcano Kambalni

Russia, dopo 200 anni di inattività erutta il vulcano Kambalni

13
0

Il vulcano Kambalni situato nel sud della Russia, precisamente nella penisola di Kamchatka, ha eruttato dopo più di 200 anni di inattività. Una colonna di fumo denso e cenere è stata rilasciata nel cielo sabato mattina 25 marzo e ha raggiunto circa sette chilometri  di altezza, estendendosi per circa 180 chilometri verso sud-sud-ovest.

Risultati immagini per volcan Kambal Ni

Kambalny volcano erupts after 248 years of sleep, Russia

Kambalny - height of ash cloud (height as a function of color) and dispersal distance for 27.03.2017 at 5.30 am - Doc. KVERT
Ad oggi l’eruzione continua sul Kambalny. Infatti la nube vulcanica dai rilievi fatti dai satelliti ieri 27 marzo si è propagata tra 4.000 e 4.500 metri sul livello del mare prima di andare alla deriva per 425 km a sud-est del vulcano

Le autorità locali hanno decretato il livello di allerta arancione, che è la seconda più pericolosa nella scala, dal momento che il vulcano potrebbe costituire una minaccia per l’aviazione a causa della espulsione di vapore e cenere a un’altezza di 9 chilometri. Tuttavia, gli esperti sottolineano che al momento non vi sia alcun rischio per l’aviazione ma, con il cambiamento dei venti,  la cenere e i vapori espulsi dal vulcano possono incidere sulla sicurezza dei voli internazionali. L’ultima volta che il vulcano ha eruttato è stato nel lontano 1769.

Redazione Segnidalcielo