Minacce dallo Spazio

Ricercatore russo lancia un allarme sulla Cometa C / 2017 S3: “potrebbe generare un potente impulso elettromagnetico”

La cometa chiamata Panstarrs (C / 2017 S3), ma soprannominata in modo non ufficiale ‘Incredible Hulk’, a causa delle sue dimensioni (nuvole di gas e polvere due volte più grandi di Giove), raggiungerà il punto più vicino alla Terra tra il 7 e 16 agosto, come riportato dal quotidiano Izvestia, citando il ricercatore russo di comete e meteoriti Yevgeniy Dmitriyev.

Il gigante è circondato da una nube di gas e polvere lunga 260.000 km elettrificata dal vento solare. Passerà vicino alla Terra a circa 113,4 milioni di chilometri anche se la sua nube ha il potenziale per causare disturbi elettromagnetici nell’atmosfera terrestre, mettendo in pericolo i processi vitali.

Dmitriyev ha dichiarato (Izvestia): “Quando la Terra attraversa l’ambiente polveroso di una cometa luminosa, si può produrre un raggio gigante che genera un potente impulso elettromagnetico cometario che può essere la rovina totale per la civiltà”. Il punto più vicino alla cometa sarà il 16 agosto. Ricercatori europei dicono che questa teoria non è attendibile ed è stato detto dagli astrofisici della NASA che la cometa non rappresenta alcun pericolo e ora può essere vista nell’emisfero nord.

A cura della Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Sole, massiccia espulsione di massa coronale sembra essere in rotta verso Marte!
La NASA ha scoperto un Asteroide che potrebbe colpire la Terra nel 2019
Due asteroidi “potenzialmente pericolosi” potrebbero passare molto vicino alla Terra

Comments are closed.