Cambiamenti Climatici Disastri Ambientali

Rialzo del livello del mare e cambiamenti climatici, le principali conseguenze in un’infografica

30 Aprile 2014 – Nelle ultime stagioni abbiamo assistito ad incredibili variazioni per quanto riguarda il clima, non solo nel nostro paese, ma a livello mondiale, con un continuo aumento di disastri naturali come uragani ed inondazioni, senza trascurare i terremoti. Questi cambiamenti climatici continui, dovuti perlopiù all’innalzarsi della temperatura atmosferica per via dell’ormai famigerato effetto serra, hanno gravi ripercussioni anche per il futuro delle terre emerse, visto che sono una delle cause principali per il rialzo del livello del mare.
Possiamo vedere le principali conseguenze alle quali andiamo incontro con il continuo aumento delle temperature, tramite le immagini contenute in un’infografica, che ci spiega in maniera esaustiva perché le maree continuano a salire inesorabilmente, e come potrebbe cambiare radicalmente la nostra vita e quella delle principali specie animali nel momento in cui le acque dovessero invadere la maggior parte delle terre emerse.

Rialzo Del Livello Del Mare Ed Erosione Delle Coste – Un’infografica del team di vouchercloud

 

Una delle cause più note dell’aumento di quantità di acqua negli oceani è lo scioglimento dei ghiacci, che inesorabilmente immette ogni giorno nuove quantità di acqua nell’oceano, il che fa aumentare anche lo spazio occupato, considerato che ad un aumento della temperatura delle acque corrisponde anche un aumento del loro volume. Il problema principe in questo caso è che con il ritmo attuale di aumento della quantità di acqua negli oceani, alcune delle maggiori città che si trovano a ridosso del livello del mare, come ad esempio le metropoli di Los Angeles e San Francisco, verranno ricoperte dalle acque nel giro di pochi secoli.
Per quanto ci si possa allontanare verso le zone interne, uno dei pericoli maggiori che si avrebbero con un’eventuale inondazione di acqua salmastra riguarda le coltivazioni, che andrebbero completamente distrutte, ma che non sarebbero riutilizzabili anche dopo che le acque si dovessero ritirare, con conseguente carenza di cibo. Questa è una delle conseguenze maggiori per l’uomo, ma anche le specie animali sarebbero a rischio, prendiamo ad esempio i pesci di acqua dolce, che andrebbero incontro all’estinzione, considerato che un’inondazione di acqua marina cambierebbe il grado salino di fiumi e laghi, che non sarebbero più il loro habitat naturale.
La perdita dell’habitat naturale e del cibo è la minaccia principale a cui bisognerebbe far fronte con l’innalzamento del livello del mare, con orsi polari, tartarughe marine e balene che sarebbero tra le prime specie a farne le spese. Basta considerare ad esempio che le specie che vivono in zone umide e paludose sono alla base della catena alimentare di diverse specie animali, il che significa che una loro estinzione porterebbe ad una eventuale scarsità di cibo, e quindi anche ad una minore riproduzione animale, mettendo a rischio l’esistenza di diverse specie.
La situazione sembra quindi abbastanza seria, gli scompensi climatici potrebbero presto trasformarsi in un boomerang dagli effetti devastanti, motivo per cui bisognerebbe trovare delle soluzioni al problema senza aspettare di essere travolti dagli eventi, e cercare di salvaguardare il nostro futuro e quello delle generazioni successive fin da subito.

Infografica del team di vouchercloud

Su segnalazione di Marco Colle

SHARE
RELATED POSTS
Antartico, preoccupazione per gli scienziati che scoprono un misterioso “Enorme Foro” nel ghiaccio!!
Terra: scienziati sconcertati per la misteriosa anomalia che ha interrotto il modello del vento stratosferico
Idaho (USA): ancora sconosciuta la causa della morte di migliaia di Oche cadute dal cielo

Comments are closed.