Artificial Intelligence Earth Changes

Realtà parallele: la ‘minaccia tecnologica’ della Rete Neurale Artificiale

C’è un grande cambiamento in atto che dovrebbe spaventarci per il suo potenziale, ed è la minaccia tecnologica della Rete Neurale Artificiale. La ricerca tecnologica sta prendendo una deriva inquietante, in quanto sarebbe in grado di danneggiare e distruggere le persone, senza conseguenze dirette su chi la manovra ma solo per i soggetti cui è rivolta.

Stiamo parlando della rete neurale artificiale, una nuova tecnologia in grado di “generare” persone ultra-realistiche, che sta diventando sempre più di dominio “pubblico”. Non stiamo parlando di semplici proiezioni, ma di veri e propri ologrammi sostitutivi delle persone reali. Si tratta di un’estensione naturale dell’Informatica, ma le implicazioni che ne deriverebbero sono sconcertanti per la nostra sicurezza e sovranità. Esistono infatti computer in grado di “creare” persone completamente credibili, che non sono mai esistite e non solo… Fino a quando si tratta di personaggi fantastici possiamo parlare di divertimento e gioco, ma cosa succede quando le persone vengono realisticamente “ricreate”?

rete neurale

Molti sistemi di Intelligenza Artificiale si avvalgono di tecniche di deep learning che utilizzano un linguaggio in grado di elaborare a tutti gli effetti “ologrammi” vocali speculari. Il DeepMind di “Google” si avvale del WaveNet e può copiare perfettamente il linguaggio umano. L’algoritmo di Lyrebird è in grado di riprodurre una voce umana usando solo un minuto di audio. Tutto questo ha implicazioni terrificanti.

Una prospettiva inquietante

Lo scorso ottobre, la colossale casa produttrice di schede grafiche “NVIDIA” ha pubblicato un documento che presenta una nuova tecnica di generazione di volti (vedi foto sotto) tramite una rete generativa (GAN), una classe di algoritmi attraverso la quale i ricercatori accoppiano due reti neurali concorrenti l’una contro l’altra. In una GAN, una delle due reti neurali viene posta in una funzione generativa (come il rendering di immagini o il tentativo di risolvere un problema) mentre l’altra è messa in un ruolo antagonistico, sfidando i primi risultati. L’obiettivo è quello di garantire che la rete neurale generativa produca un risultato superiore sviluppando nuove idee dalla contrapposizione con la propria rete speculare.

Tale tecnologia oggi esiste a livello commerciale ed è disponibile pubblicamente in modo che chiunque possa creare immagini virtuali di persone. Questo significa che è possibile replicare persino i background di azione delle persone. Ma mescolare la capacità di ricreare perfettamente una voce umana con ciò che lo circonda va oltre il limite dell’intrattenimento ed entra in un campo minato, capace di distruggere la sovranità sulle nostre azioni e sulla nostra vita.

Nessuno è più al sicuro?

Non è un segreto che esistano ricercatori sia privati che militari di alto livello in questo settore. Alcuni definiscono la componente militare “Dark Programs“, ma non dobbiamo sottovalutare che in ambito privato gli stessi programmi sono altrettanto segreti e nefandi. È stato stimato che tale ricerca all’avanguardia è in anticipo di decenni rispetto a ciò che è noto pubblicamente. Un tema preso di petto dal curatore del blog “The Angry Ufologist“, che avrebbe assistito a riproduzioni sconcertanti. Pur non avendo alcuna prova da fornire oltre le sua testimonianza, sollecitata dall’annuncio di “NVIDIA“, ha dichiarato pubblicamente di non aver mai mentito ai suoi lettori, cui chiede la fiducia sulla parola senza però fornire alcun nome o riferimento preciso.

L’Effetto Mandela

Se si estrapola questa tecnologia della “ricreazione umana” e la si proietta 20 anni in avanti cosa potrebbe accadere? Generando la giusta potenza di calcolo con questa tecnologia, si passerebbe progressivamente dal creare un’immagine statica a video in full motion, ovvero alla “ricreazione” completa di una persona in video. Un video che NON sarebbe possibile distinguere da una ripresa filmica della vita reale. Si tratterebbe di una “ricreazione” assolutamente perfetta di una persona o di un gruppo di persone in una riproduzione ultra fotorealistica, alla quale, naturalmente, sarebbe possibile aggiungere la “ricreazione” digitale di qualsiasi background o situazione.

Già esiste la tecnologia che può “ricreare” episodi interamente nuovi di vecchi programmi televisivi, per esempio. È come riprodurre sullo schermo attori ormai morti, così come avviene sulle t-shirt. Immaginate nuovi episodi di M*A*S*H, con il tenente colonnello Henry Blake. Immaginate nuovi episodi di qualsiasi show televisivo passato o presente. Immaginate di cambiare i vecchi telegiornali per avere nuove informazioni, informazioni che si adattino ai poteri vigenti e che siano migliori di quelle che sono realmente accadute. Stiamo parlando della modifica di immagini e video per adattarli a qualsiasi agenda o esigenza. È il così detto “Effetto Mandela”.

Manipolando la realtà

Con questa tecnologia, possono incastrare chiunque per fargli fare, in video, quello che vogliono. Se una persona è bersagliata da questa tecnologia, è spacciata. Un video del genere può essere costruito su misura e può riprodurre una persona nell’atto di compiere qualsiasi tipo di crimine o perversione. Tutto nella prospettiva di produrre una “ricreazione ultra-realistica”.

Immagine correlata

D’altronde le persone credono in ciò che vedono. Le prove video in casi giudiziari possono essere perfettamente falsificate e i giurati ci crederanno. Se queste persone vogliono prendersi gioco di voi, non avrete scampo. Non avrete alcuna difesa, nessuna speranza. Diranno che quelli sul nastro siete voi, e se la riproduzione video in full motion è in full color HD, senza nessuna sfocatura o imperfezione, chi potrà dimostrare il contrario?

Questo tipo di tecnologia combinata con la tecnologia telemetrica che ha dato vita alla magia del cinema, a colossi come “King Kong” e ai personaggi de “Il Signore degli Anelli”, ha arricchito e approfondirà ciò che è possibile ricreare delle persone, proiettandole in un’esperienza molto più che credibile.

L’avvento della televisione digitale sulla televisione via cavo, mescolato alla fragilità della mente umana è il cocktail perfetto per far impazzire qualcuno. Almeno per fargli pensare che gli stanno entrando nella testa. Immaginate il vostro televisore che all’improvviso inizia a parlarvi o ad imitare le vostre mosse. Immaginate di guardare un episodio di uno show televisivo che avete visto una dozzina di volte e che ora è improvvisamente diverso.

Vittime del sistema

Un’esperienza gaslight completa si verifica quando sono coinvolte altre tecnologie avanzate di sorveglianza per aiutare a distruggere il soggetto. L’esistenza e l’uso dell’Effetto Mandela parte sempre da un sostrato reale e verificabile e viene perpetrata su immagini storiche, che vengono modificate da chiunque abbia questa incredibile tecnologia. Il che non esclude possa essere utilizzato dai telegiornali, nel riportare discorsi storici o comunque per ogni situazione che definisce la nostra storia collettiva.

Dicono che il vincitore di ogni guerra scriva la storia. Hanno ragione da vendere… In effetti è possibile riscrivere la Storia a piacimento. Le persone non hanno una lunga durata di attenzione e hanno anche una memoria sempre più “corta”. È terrificante sapere, però, che il vero pericolo non è che tale tecnologia cada nelle mani sbagliate, ma che è nata nelle mani sbagliate.

Questa tecnologia non ha un potenziale positivo, non è volta al “bene”, anzi il suo potenziale è proprio quello di distruggerci, di distruggere le nostre menti e le nostre vite. Se possono cambiare la nostra storia per adattarla ai loro programmi, dobbiamo essere più vigili che mai. Dobbiamo cercare di ricordare la storia e mettere in discussione eventuali incoerenze. Soprattutto cercate di stare alla larga dalle “loro liste” per non diventare vittime di un crimine che non avete commesso. Forse sarebbe il caso di lavorare per cambiare lo status quo, per smettere di credere alle prove video nei casi giudiziari.

Siamo ufficialmente fuori dall’epoca in cui si può credere a ciò che vediamo in video. NON dovete credere a quello che vedete in TV. Non è un mezzo affidabile se non per la sovversione. Questa è la realtà in cui viviamo. Siatene consapevoli. State attenti e ponetevi domande su tutto.

Redazione Segnidalcielo Magazine

SHARE
RELATED POSTS
California: i delfini migrano tracciando il Fiore della Vita – il video
STRANGE SOUND: tre suoni apocalittici sono stati registrati in diverse parti del pianeta
NASA, scoperto un massiccio super-vulcano sotto l’Antartico. Genera calore come Yellowstone e sta sciogliendo i ghiacci!!

Comments are closed.