Geoingegneria Nuovo Ordine Mondiale

Perchè con la Geoingegneria Clandestina si mira a creare Artificialmente l’Inversione termica

Condizioni indotte di alta pressione e conseguente inversione termica, consentono di impiegare la troposfera (lo strato più basso della nostra atmosfera) quasi come fosse la ionosfera e, di conseguenza, facilitando le comunicazioni ad alta frequenza.

La troposfera è lo strato più basso dell’atmosfera terrestre che alle nostre latitudini geografiche si estende circa fino a 11 km di altezza; verso l’Equatore un po’ più in alto, verso i poli un po’ più in basso. Entro di essa avvengono tutti i fenomeni meteorologici che noi avvertiamo in via diretta.

Risultati immagini per thermal inversion, geoengineering

Risultati immagini per thermal inversion, geoengineering
Se le masse d’aria troposferiche sono ben mescolate, la temperatura e l’umidità relativa dell’aria decrescono abbastanza regolarmente con l’aumento dell’altezza. Questa situazione però non è riscontrabile molto spesso in nessun luogo della terra. Una difformità interessante si manifesta ad esempio in presenza di alta pressione meteorologica, caratterizzata notoriamente da belle giornate con scarsa o completa assenza di vento. In tale caso l’aria troposferica non è mescolata in modo uniforme, ma vi è aria più calda, più asciutta e perciò più leggera disposta sopra altra aria piIÌ fresca, più umida e perciò più pesante. Nella zona di contatto tra le due masse d’aria la temperatura e l’umidità variano piuttosto repentinamente. Questo passaggio è chiamato inversione di temperatura o inversione termica.

Queste inversioni offrono interessantissime possibilità di DX sulle onde ultracorte.

Risultati immagini per thermal inversion

L’inversione termica

L’inversione termica è un fenomeno causato dal forte raffreddamento di strati di aria in prossimità del suolo. La temperatura quindi aumenta invece di diminuire al crescere della quota. In zone di alta pressione si forma un cuscinetto di aria fredda sotto strati di aria calda: viene così impedito il moto ascensionale delle correnti. Il fenomeno si verifica in modo particolare in autunno ed in inverno.
Se i segnali radio colpiscono la zona di contatto tra i cuscinetti, essi vengono rifratti verso la superficie terrestre. Si tratta dunque di un fenomeno molto simile al DX ionosferico.  Le portate per riflessione ottenibili dipendono dall’altezza dell’inversione, che può essere fino a 8 km di altezza ed anche dall’angolo verticale d’irradiazione dei segnali.

di Rosario Marcianò

Redazione Segnidalcielo

fonte: tankerenemy.com

SHARE
RELATED POSTS
Vladimir Putin alle èlite occidentali: “la terza guerra mondiale è inevitabile!”
Controllo Mentale: siamo tutti vittime di attacchi con Armi a Energia Diretta
Geoingegneria Clandestina: manipolazione climatica, scie chimiche e malattie degenerative

Comments are closed.