Interazioni Umani/Alieni UFO

Paralisi del Sonno o Rapimenti Alieni?

Quasi quattro milioni di americani hanno avuto  esperienze di rapimento alieno, ma uno studio su 126 bambini in età scolare e 224 studenti universitari, ha dimostrato che la “conoscenza degli alieni ” è collegata maggiormente alla visione televisiva, piuttosto che all’esperienza di abduzione.

Si ritiene che milioni di persone siano state visitate da membri di una specie aliena e, in alcuni casi, portati fisicamente in un pianeta alieno, o in un laboratorio scientifico.  Wright , nel 1994,  ha riassunto 317 trascrizioni di sedute di ipnosi e interviste da 95 casi separati e ha concluso: “Numerosi tipi di entità hanno visitato il nostro pianeta con una certa regolarità.Tuttavia, il “grigio” è chiaramente  l’alieno più comune “.

ESPERIENZE DI ABDUZIONE

In molti resoconti di rapimento, l’esperienza inizia si notte,  quando la persona è a casa a letto , anche se a volte si verificano rapimenti di giorno,  all’aperto: quasi sempre , gli addotti vedono una luce blu o bianca intensa, un ronzio e il senso di una presenza inspiegabile, che genera uno stato d’ansia. Molti vedono un velivolo con luci lampeggianti, per poi essere condotti all’interno di esso. Una volta all’interno, la persona può essere sottoposta a varie procedure mediche, che spesso comportano l’impianto di un piccolo oggetto nel naso o in altre parti del corpo. In quasi tutti i casi, la comunicazione con gli esseri alieni, avviene attraverso la telepatia, mentre l’addotto quasi sempre, si sente completamente impotente e paralizzato.

Le figure aliene che essi vedono, sono alte circa quattro piedi, con un corpo e collo sottili, una grande testa e enormi occhi neri a forma di mandorla. I grigi di solito non hanno capelli e spesso solo tre dita per mano. Gli alieni più rari includono tipi verdi o blu, gli alieni nordici hanno capelli biondi, sono  più alti, e a volte ci sono persino figure apparentemente umane che collaborano con le creature extraterrestri.

LO SCOPO DEI RAPIMENTI

Fino ad ora, i resoconti dei rapimenti, mostrano due tipi di scopo : adduzioni destinate alla riproduzione di creature ibride (metà umane e metà aliene), e adduzioni dove gli extraterrestri, avvisano gli umani di una catastrofe ecologica imminente.

 Alcuni addotti ricordano spontaneamente le loro esperienze, mentre altri ricordano l’esperienza sotto ipnosi.  La maggior parte dei novantacinque addotti di Wright sono stati ipnotizzati e intervistati diverse volte,  tuttavia ci sono molti casi di “ricordo consapevole” del rapimento senza ipnosi.

Naturalmente, si è valutata anche l’ipotesi della malattia mentale: Bloecher, Clamar e Hopkins nel 1985 hanno trovato un’intelligenza superiore alla media nei pazienti e nessun segno di grave patologia tra nove addotti. Parnell, nel 1988, non ha riscontrato alcuna psicopatologia tra 225 individui che hanno riferito esclusivamente di essere stati testimoni di un  “avvistamento” che non ha prodotto un rapimento. Più recentemente, Spanos, nel  1993, ha o confrontato quarantanove persone che riportavano avvistamenti UFO, scoprendo  che non erano meno intelligenti della media,  non più inclini alla fantasia, né hanno mostrato più segni di psicopatologia.

Anche la” labilità del lobo temporale” è stata analizzata: gli individui con lobi temporali relativamente labili sono più inclini alla fantasia, e più probabilmente a riferire esperienze mistiche e extracorporee, visioni e esperienze psichiche : tuttavia, Spanos  non ha trovato alcuna differenza in una scala di labilità del lobo temporale, tra le persone che avevano visto gli UFO e i vari gruppi di controllo. Cox , nel 1995, ha confrontato un gruppo di dodici addotti britannici con un gruppo di controllo abbinato e un gruppo di controllo degli studenti :ancora una volta, non ha trovato differenze sui lobi temporali.

LA PARALISI DEL SONNO

Una teoria conclusiva, afferma che le abduzioni “sono elaborazioni della paralisi del sonno”, in cui una persona, è apparentemente in grado di ascoltare e vedere, senza potersi muovere.

La “Classificazione internazionale dei disturbi del sonno” spiega che la paralisi del sonno, è comune tra i narcolettici, nei quali la paralisi  si manifesta principalmente all’inizio del sonno, mentre solo occasionalmente di manifesta in modo isolato durante il sonno. Durante la paralisi, una persona si sveglia completamente paralizzata, percepisce una presenza nella stanza,avverte una sensazione di panico , completo di luci e ronzii: i tentativi di uscire dallo stato di paralisi, durante il sonno di solito non hanno successo.

Spanos  ha evidenziato le similitudini tra il rapimento alieno e la paralisi del sonno: la maggior parte delle esperienze di rapimento studiate, si sono verificate durante la notte e la maggior parte degli addotti riportava sintomi molto simili al fenomeno della paralisi notturna: Cox  divise invece i suoi dodici rapiti, in sei rapimenti diurni e sei notturni, scoprendo in questo modo che gli “addotti notturni” riportavano una paralisi del sonno significativamente più frequente rispetto a uno qualsiasi dei gruppi di controllo.

L’organizzazione di Roper

L’affermazione che 3,7 milioni di americani sono stati rapiti era basata su un sondaggio Roper condotto tra luglio e settembre 1991 e pubblicato nel 1992.  John Mack, professore di psichiatria presso la Harvard Medical School, ha affermato che centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini americani “potrebbero aver sperimentato rapimenti di UFO” : il rapporto è stato pubblicato privatamente e spedito a quasi centomila psichiatri, psicologi e altri professionisti della salute mentale incoraggiandoli a “essere aperti alla possibilità che qualcosa esista o stia accadendo ai loro clienti che, nel nostro tradizionale contesto occidentale, non possono o non dovrebbero non essere “.

La  Roper fornisce un servizio di sondaggi che è riuscito a dimostrare con degli indicatori, la similitudine dei sintomi negli addotti, concludendo che le persone che hanno  avuto quattro o più esperienze sono probabilmente, state rapite davvero. Delle 5.947 persone intervistate, 119 (o 2%) avevano quattro o cinque degli indicatori. Poiché la popolazione rappresentata dal campione era 185 milioni, il numero totale era di 3,7 milioni – da qui la conclusione che quasi quattro milioni di americani sono stati rapiti dagli alieni. Molti scienziati hanno scelto di ignorare il sondaggio, ritenendolo  imperfetto; tuttavia si è deciso di ampliare questa indagine, poiché la tecnica di campionamento sembra essere solida e il campione ampio.

Ma queste persone, sono state davvero rapite o hanno semplicemente avuto esperienze psicologiche particolari come la paralisi del sonno?

Le conclusioni del sondaggio

Pubblichiamo le conclusioni della ricerca Roper: “La ricerca della Roper Organization per conto di Bigelow Holding Company ha prodotto risultati inaspettati da parte di Bigelow Holding Company, principalmente perché il numero di persone che segnalavano occorrenze di articoli nella lista ha superato di gran lunga ciò che era previsto, e anche perché le risposte si sono incrociate nella maggior parte dei sottogruppi demografici … È chiaro che un numero significativo di persone segnala che si sono verificati questi eventi insoliti, indipendentemente da qualsiasi fattore nel sondaggio che potrebbe aumentare le risposte. “

[Copie del rapporto, Esperienze personali insolite , potrebbero essere disponibili tramite The Roper Organization, 205 East 42nd Street, New York, NY 10017]

Redazione Segnidalcielo


Millions of people are believed to have been visited by members of an alien species and, in some cases, physically taken to an alien planet, or a scientific laboratory. Wright, in 1994, summarized 317 transcripts of hypnosis sessions and interviews from 95 separate cases and concluded: “Numerous types of entities have visited our planet with a certain regularity. However, the” gray “is clearly the alien most common “. In many reports of kidnapping, the experience begins at night, when the person is at home in bed, even if sometimes abductions occur during the day, outdoors: almost always, the abductees see an intense blue or white light, an hum and the sense of an inexplicable presence, which generates a state of anxiety. Many see an aircraft with flashing lights, to then be led inside it. Once inside, the person can undergo various medical procedures, which often involve the implantation of a small object in the nose or other parts of the body. In almost all cases, communication with alien beings occurs through telepathy, while the adduct almost always feels completely helpless and paralyzed.
The alien figures they see are about four feet high, with a thin body and neck, a large head and huge almond-shaped black eyes. Grays usually have no hair and often only three fingers per hand. The rarer aliens include green or blue types, the northern aliens have blond hair, they are taller, and sometimes there are even seemingly human figures that collaborate with extraterrestrial creatures.
So far, abduction reports show two types of purpose: adductions for the reproduction of hybrid creatures (half human and half alien), and adductions where extraterrestrials alert humans to an imminent ecological catastrophe. Some abductees spontaneously remember their experiences, while others remember the experience under hypnosis. Most of Wright’s ninety-five abductees have been hypnotized and interviewed several times, however there are many cases of “conscious recollection” of the abduction without hypnosis.
Naturally, the hypothesis of mental illness was also evaluated: Bloecher, Clamar and Hopkins in 1985 found an intelligence superior to the average in the patients and no sign of serious pathology among nine adducts. Parnell, in 1988, found no psychopathology among 225 individuals who reported only having witnessed a “sighting” that did not produce a kidnapping. More recently, Spanos, in 1993, compared or compared forty-nine people reporting UFO sightings, finding that they were no less intelligent than the average, no longer prone to fantasy, and showed no more signs of psychopathology. Even the “temporal lobe lability” has been analyzed: individuals with relatively labile temporal lobes are more inclined to fantasy, and more likely to report mystical and extracorporeal experiences, visions and psychic experiences: however, Spanos has found no difference in a temporal lobe lability scale, among the people who had seen UFOs and various control groups. Cox, in 1995, compared a group of twelve British abductees with a matched control group and a student control group: once again, he found no differences on the temporal lobes. A concluding theory states that abductions “are elaborations of sleep paralysis”, in which a person is apparently able to listen and see, without being able to move. The “International Classification of Sleep Disorders” explains that sleep paralysis is common among narcoleptics, in which paralysis occurs mainly at the beginning of sleep, while only occasionally manifests in isolation during sleep. During paralysis, a person wakes up completely paralyzed, perceives a presence in the room, feels a sensation of panic, complete with lights and buzzing: attempts to get out of the state of paralysis during sleep are usually unsuccessful. Spanos highlighted the similarities between alien abduction and sleep paralysis: most of the abduction experiences studied occurred during the night and most of the abductees reported symptoms very similar to the phenomenon of nocturnal paralysis: Cox instead divided the his twelve kidnapped, in six daytime abductions and six nocturnal, discovering in this way that the “night adducts” reported a paralysis of sleep significantly more frequent than any of the control groups.


Se cree que millones de personas fueron visitadas por miembros de una especie alienígena y, en algunos casos, físicamente llevadas a un planeta alienígena o un laboratorio científico. Wright, en 1994, resumió 317 transcripciones de sesiones de hipnosis y entrevistas de 95 casos separados y concluyó: “Numerosos tipos de entidades han visitado nuestro planeta con cierta regularidad. Sin embargo, el” gris “es claramente el más extraño. común “. En muchos informes de secuestro, la experiencia comienza por la noche, cuando la persona está en casa en la cama, incluso si a veces se producen secuestros durante el día, al aire libre: casi siempre, los secuestrados ven una luz azul o blanca intensa. zumbido y la sensación de una presencia inexplicable, que genera un estado de ansiedad. Muchos ven un avión con luces intermitentes, para luego ser conducidos dentro de él. Una vez dentro, la persona puede someterse a diversos procedimientos médicos, que a menudo implican la implantación de un objeto pequeño en la nariz u otras partes del cuerpo. En casi todos los casos, la comunicación con seres extraños se produce a través de la telepatía, mientras que el aducto casi siempre se siente completamente indefenso y paralizado.
Las figuras alienígenas que ven tienen unos cuatro pies de altura, con un cuerpo y cuello delgados, una cabeza grande y enormes ojos negros con forma de almendra. Los grises generalmente no tienen cabello y, a menudo, solo tres dedos por mano. Los alienígenas más raros incluyen tipos verdes o azules, los alienígenas del norte tienen cabello rubio, son más altos y, a veces, incluso hay figuras aparentemente humanas que colaboran con criaturas extraterrestres. Hasta ahora, los informes de secuestro muestran dos tipos de propósito: aducciones para la reproducción de criaturas híbridas (mitad humanas y mitad alienígenas) y aducciones donde los extraterrestres alertan a los humanos de una inminente catástrofe ecológica. Algunos secuestrados recuerdan espontáneamente sus experiencias, mientras que otros recuerdan la experiencia bajo hipnosis. La mayoría de los noventa y cinco secuestrados de Wright han sido hipnotizados y entrevistados varias veces, sin embargo, hay muchos casos de “recuerdo consciente” del secuestro sin hipnosis.
Naturalmente, también se evaluó la hipótesis de la enfermedad mental: Bloecher, Clamar y Hopkins en 1985 encontraron una inteligencia superior al promedio en los pacientes y ningún signo de patología grave entre nueve aductos. Parnell, en 1988, no encontró psicopatología entre 225 individuos que informaron haber sido testigos de un “avistamiento” que no produjo un secuestro. Más recientemente, Spanos, en 1993, comparó o comparó a cuarenta y nueve personas que informaron avistamientos de ovnis, descubriendo que no eran menos inteligentes que el promedio, ya no eran propensos a la fantasía y no mostraban más signos de psicopatología. Incluso se ha analizado la “labilidad del lóbulo temporal”: los individuos con lóbulos temporales relativamente lábiles son más propensos a la fantasía y tienen más probabilidades de informar experiencias místicas y extracorpóreas, visiones y experiencias psíquicas: sin embargo, Spanos no ha encontrado ninguna diferencia en un escala de labilidad del lóbulo temporal, entre las personas que habían visto ovnis y varios grupos de control. Cox, en 1995, comparó un grupo de doce secuestrados británicos con un grupo de control similar y un grupo de control estudiantil: una vez más, no encontró diferencias en los lóbulos temporales. Una teoría concluyente establece que los secuestros “son elaboraciones de parálisis del sueño”, en las cuales una persona aparentemente puede escuchar y ver, sin poder moverse. La “Clasificación internacional de los trastornos del sueño” explica que la parálisis del sueño es común entre los narcolepticos, en la que la parálisis ocurre principalmente al comienzo del sueño, mientras que solo ocasionalmente se manifiesta de forma aislada durante el sueño. Durante la parálisis, una persona se despierta completamente paralizada, percibe una presencia en la habitación, siente una sensación de pánico, completa con luces y zumbidos: los intentos de salir del estado de parálisis durante el sueño generalmente no tienen éxito. Spanos destacó las similitudes entre la abducción extraterrestre y la parálisis del sueño: la mayoría de las experiencias de abducción estudiadas ocurrieron durante la noche y la mayoría de los abducidos informaron síntomas muy similares al fenómeno de la parálisis nocturna: en cambio, Cox dividió el sus doce secuestrados, en seis secuestros diurnos y seis nocturnos, descubriendo de esta manera que los “aductos nocturnos” informaron una parálisis del sueño significativamente más frecuente que cualquiera de los grupos de control.

SHARE
RELATED POSTS
Aerei della Royal Air Force sorvegliano i cieli inglesi a caccia di UFO
UFO sigariforme avvistato in Canada – il video
Francia: una flotta di Ufo filmata a Mount Valerian (Parigi)

Comments are closed.