Geoingegneria

Onde scalari all’origine del diluvio franco-tedesco?

Il 28 maggio 2016 l’Europa è stata bersagliata da numerosi ed insoliti fulmini generatisi senza prodromi nei cieli di Francia, Germania e Polonia. In Germania più di trenta abitanti della città di Hoppstädten sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche a seguito di una potente scarica elettrica abbattutasi su un gruppo di spettatori al termine di una partita di calcio giovanile. Nello stesso giorno in Polonia un uomo ha perso la vita, dopo essere stato colpito da una folgore, mentre in Francia undici persone sono state ferite da un fulmine, sprigionatosi all’improvviso, mentre stavano celebrando una festa di compleanno in parco parigino.

Secondo quanto riferito da alcuni “esperti” meteo, i temporali sono il risultato di un ambiente molto “instabile” che, in modo del tutto eccezionale, questa volta ha interessato tutto il Nord-ovest del continente europeo. Tuttavia, due giorni prima, il 26 maggio 2016, i radar meteorologici dislocati in Germania, Polonia e Repubblica Ceca, radar.eu, avevano individuato una misteriosa anomalia (non è la prima) improvvisamente materializzatasi sulla regione di Osijek in Croazia. Si è ipotizzato che l’inspiegabile fenomeno fosse dovuto al malfunzionamento delle apparecchiature preposte all’elaborazione dei dati radar. Sennonché l’8 maggio 2016, una simile anomalia era stata rilevata anche in Svizzera dove una grandine di saette era caduta dal nulla in un cielo senza nubi. Solo una coincidenza?

weather radar anomalies 532 Jun. 01 08.27

Alcuni hanno attribuito al C.E.R.N., Centro europeo per la “ricerca” nucleare, le bizzarrie meteorologiche, ritenendo che taluni esperimenti abbiano interferito con gli equilibri dell’atmosfera.

La configurazione radiale dell’anomalia rilevata dagli impianti radar ci induce, però, a concludere che le cosiddette onde scalari (campi elettromagnetici longitudinali) sono all’origine sia dei fulmini a ciel sereno sia dei successivi nubifragi che hanno flagellato Francia e Germania. Le tempeste hanno provocato vittime, l’esondazione di alcuni fiumi tra cui la Senna, allagamenti e danni.

E’ evidente l’artificialità dei fenomeni: per fiaccare le proteste dei Francesi contro l’abominevole riforma del lavoro, i soliti noti hanno adoperato collaudati strumenti (barriere chimiche e dispositivi scalari) in modo da concentrare ed intensificare l’energia dei fronti perturbati, un’energia poi deflagrata nel diluvio che il coboldo malefico, François Hollande, ha definito in modo menzognero “catastrofe naturale”.

a cura di Tanker Enemy

[ot-video][/ot-video]

fonte

SHARE
RELATED POSTS
Direttore della CIA John O. Brennan dichiara: “le scie chimiche sono molto reali”
SCIE CHIMICHE, professore di Harward afferma: ” sono in pericolo decine di migliaia di persone”
Chemtrails: ecco come stanno distruggendo il pianeta Terra in 10 punti

Comments are closed.