Disastri Ambientali

Ogni giorno, in tutto il mondo, vengono registrate 5000 scosse di terremoto. Cosa sta succedendo?

Instabilità sismica e movimento delle placche tettoniche della Terra, hanno recentemente suscitato grande preoccupazione non solo per i residenti che abitano in zone pericolose, ma anche scienziati provenienti da diversi paesi.

I terremoti più forti e l’emergere di nuove crepe e fratture, sta facendo ipotizzare tra la comunità scientifica, l’attivazione di vari processi nello spessore della crosta terrestre, ma la manifestazione di questa portata è energeticamente sfavorevole e quindi relativamente rara. 

Risultati immagini per earthquake

Il Vice Direttore per la Ricerca dell’Istituto di Geofisica dell’Ucraina (NAS) il Dr. Alexander Kendzera, nella sua dichiarazione ha osservato che le apparecchiature sismografiche di tutto il mondo, negli ultimi anni hanno registrato moltissimi eventi tettonici, il cui numero, spesso raggiunge i 5000 eventi al giorno, ma sono così deboli, che difficilmente vengono percepiti dalle persone e non portano alcun danno visibile alle strutture.  Tuttavia, la quantità di frequenti terremoti nelle zone pericolose sparse in tutto il mondo, porta più instabilità e di conseguenza può portare ad un disastro.

terremoti-ring-of-fire-sep-29

Ora se osservate la recente mappa sismica mondiale, registrata oggi 29 Settembre 2016, si possono osservare intensi movimenti tellurici, lungo la Ring Of Fire, l’anello di fuoco del pacifico.

Ora se osservate la recente mappa sismica mondiale (foto sopra), registrata oggi 29 Settembre 2016, si possono osservare movimenti tellurici, lungo la Ring Of Fire, l’anello di fuoco del pacifico.

A quanto pare l’Anello di Fuoco sta causando numerosi terremoti, un importante segno della instabilità che sta colpendo in questo periodo le zone più sensibili ai movimenti tellurici. Se non si ha familiarità con l’Anello di Fuoco, è una zona più o meno a forma di ferro di cavallo che corre lungo il perimetro esterno del Pacifico. Circa il 90 per cento di tutti i terremoti e circa il 75 per cento di tutte le eruzioni vulcaniche si verificano lungo l’Anello di Fuoco.

Risultati immagini per global earthquake

Per un motivo che nessun sa, il nostro pianeta sembra improvvisamente essersi svegliato e questa violenta agitazione lungo l’Anello di Fuoco e i terremoti registrati in tutto il globo, sono forse una sorta di “Eco” sismico che sembra continuare in una progressione di importante valore. Tutto questo movimento tellurico ha avuto inizio da qualche anno, diciamo dal 2012, e gli scienziati hanno lanciato l’allarme che il numero insolito di terremoti che si verificano in questo momento, potrebbe essere un precursore del famoso “big one”, ovvero, un cataclisma mega-sisma che potrebbe avvenire molto presto, come anche l’eruzione di vulcani dormienti ma pericolosi, che pian piano stanno dando segni di risveglio.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

SHARE
RELATED POSTS
Perù: cresce l’allarme per le Linee di Nazca. Perduto il 50% del loro stato di conservazione
Una nuova era glaciale in arrivo? No, il pericolo resta il riscaldamento globale!
Massive Eruzioni Vulcaniche stanno scatenando il caos nel mondo

Comments are closed.