Archeologia Misteriosa UFO

Nel Mar Baltico squadra di sommozzatori scopre l’Atlantide Svedese

Sette anni fa, una squadra di sommozzatori ha scoperto una serie di antiche trappole da pesca al largo della costa della Svezia. La datazione al radiocarbonio ha confermato che le trappole sono state costruite durante il periodo del Mesolitico, o medio periodo dell’età della pietra, ovvero circa 9000 anni fa. Questa scoperta ha messo in moto le operazione di scavo su larga scala del sito subacqueo, che ora è stato confermato essere un villaggio di pescatori mesolitico completo, e gli archeologi lo hanno soprannominato “l’Atlantide svedese“.

Risultati immagini per Underwater Stone Age settlement

I ricercatori hanno setacciato la zona con un tipo specifico di sonar chiamato M.B.E.S. (Multi Beam Eco Sounding), ovvero Ecoscandaglio a Tecnologia Multibean, che fornisce immagini tridimensionali delle strutture che si trovano appena sotto il fondo marino. Alcuni dei reperti trovati nel sito, includono un piccone, corna d’alce e otto nasse fatte di aste di legno intrecciato altamente sofisticati.

Risultati immagini per Underwater Stone Age settlement

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista archeologica Quaternary International, dove nell’articolo viene spiegato come i reperti trovati durante gli scavi sono parte di una tecnologia (della pesca) antica  di 9.000 anni ed è il primo del suo genere:

“Queste costruzioni, le più anticche conosciute nel Nord Europa, indicano vasta conoscenza e funzionamento fluviale e della pesca lagunare, in precedenza non registrato durante il Mesolitico in Svezia.”

atlantide-svezia1249-dec-06

Anton Hansson, ricercatore presso l’Università di Lund e autore principale di questo studio, ha dichiarato in un comunicato stampa dell’università, che questa scoperta potrebbe colmare molte delle lacune nella nostra conoscenza sulla storia umana durante il primo e media età della pietra:

Questi siti sono noti, ma solo attraverso reperti sparsi. Ora abbiamo la tecnologia per tirare fuori delle interpretazioni più dettagliate del paesaggio. Se si vuole comprendere appieno come gli esseri umani si sono dispersi dall’Africa, e il loro modo di vita, dobbiamo anche trovare tutti i loro insediamenti. Non pochi di questi sono attualmente sott’acqua, dato che il livello del mare è oggi superiore a quello durante l’ultima glaciazione.”

atlantide-svezia-dec-06

Le rovine di una delle trappole di pesca

A parte il significato archeologico e storico, questo sito dimostra che anche 9000 anni fa, l’innalzamento del livello del mare ha colpito insediamenti costieri e ha portato alla migrazione umana. Questo dimostra come in passato i cambiamenti climatici si sono scatenati sulla Terra, ma è anche vero come l’umanità può adattarsi a grandi cambiamenti, a meno che qualche meteorite gigante colpisce la Terra. Poi siamo davvero condannati.

Di John McLawrence

Per  Segnidalcielo.it

SHARE
RELATED POSTS
AREA 51, L’FBI perquisisce la casa del fisico Bob Lazar alla ricerca di documenti sull’Elemento 115
California: avvistata e registrata spettacolare flottilas di sfere di luce
Perù: avvistato e registrato un Umanoide Volante a Puerto Maldonado

Comments are closed.