Anomalie Spaziali

NASA: “una tempesta solare ha sfiorato la Terra. L’impatto avrebbe avuto effetti catastrofici”

Il 23 luglio 2012 la Terra ha rischiato la catastrofe a causa di due enormi nubi di plasma che avrebbero causato probabilmente l’interruzione di ogni forma di telecomunicazione, facendoci tornare indietro al 18° secolo.. La notizia è uscita solamente in questi giorni!

A still frame taken from a video and released by the NASA shows an erupting prominence observed the Solar Dynamics Observatory (SDO) on March 30, 2010. A full-disk multiwavelength extreme ultraviolet image of the sun taken by the Solar Dynamics Observatory (SDO) on March 30, 2010 and released by the Nasa on April 21, 2010. False colors trace different gas temperatures. Reds are relatively cool (about 60,000 Kelvin, or 107,540 F); blues and greens are hotter (greater than 1 million Kelvin, or 1,799,540 F). At a press conference in Washington DC on Aprill 21, researchers unveiled "First Light" images from NASA's Solar Dynamics Observatory, a space telescope designed to study the sun. "SDO is working beautifully," reports project scientist Dean Pesnell of the Goddard Space Flight Center. "This is even better than we could have dreamed." Launched on February 11th from Cape Canaveral, the observatory has spent the past two months moving into a geosynchronous orbit and activating its instruments. As soon as SDO's telescope doors opened, the spacecraft began beaming back scenes so beautiful and puzzlingly complex that even seasoned observers were stunned.  AFP PHOTO / NASA SDO/AIA = RESTRICTED TO EDITORIAL USE

aurore-finlandia

Fortunatamente in quel momento la Terra non si trovava nella direzione della tempesta solare e di conseguenza noi stiamo ancora scrivendo e voi state ancora leggendo!
Questo fenomeno, il più pericoloso degli ultimi 150 anni, si chiama espulsione di massa coronale.
Daniel Baker dell’Università del Colorado afferma che se l’impatto fosse avvenuto saremmo probabilmente ritornati al 18° secolo per quanto riguarda l’interruzione di tutti i circuiti elettrici.

Questi tipi di tempeste solari rappresentano una grossa minaccia per la tecnologia, dunque problemi radio, gps, elettronici e satellitari. Secondo la National Academy of Sciences una tempesta solare causerebbe danni per circa 2000 miliardi di dollari con la conseguente disabilitazione di tutto ciò che si inserisce in una presa a muro!

A cura di Stefano S.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Gli Astronomi hanno individuato un ulteriore segnale Extraterrestre proveniente dallo spazio
La cometa verde Johnson C/2015 V2 domani sarà più vicina al nostro pianeta
Il “cacciatore di pianeti” Kepler è in modalità di emergenza

Comments are closed.