Anomalie Spaziali

NASA: pallone stratosferico registra suoni “Alieni” a 36 km sopra la Terra

Speciali microfoni a infrarosso, montati su mongolfiere ad elio, hanno capitato sibili e fischi – con frequenze inferiori a 20 hertz e non udibili dagli esseri umani. Questi suoni  hanno destato l’attenzione degli scienziati americani e europei, convincendo gli stessi ad approfondire la questione, programmando un’ulteriore missione dello stesso tipo per studiare meglio l’origine di queste frequenze, mai ascoltate prima.

Sebbene non percettibili dall’orecchio umano, si pensa che gli infrasuoni possano comunque essere  causa di ansia, tristezza, brividi e impercettibili spostamenti d’aria.

misteriosi suoni

I sibili captati a 36 km circa sopra la superficie della Terra sono stati catturati da Daniel Bowman, studente presso la University of North Carolina a Chapel Hill. In un’intervista a LiveScience Bowman spiega che gli infrasuoni catturati possono essere classificati con degli X-Files e che “negli ultimi cinquant’anni non sono mai state compiute registrazioni acustiche nella stratosfera, sicuramente, se mettiamo strumenti lassù, troveremo qualcosa che non abbiamo visto prima”.

pallone stratosferico

sound alien

Una caratteristica importante degli infrasuoni è che questi riescono a viaggiare per lunghe distanze, aggirando gli ostacoli con poca dissipazione; sono generalmente causati da tempeste, terremoti, tuoni, vento o altri fenomeni naturali, in questo caso però in molti si chiedono da cosa sono stati creati?

Il palloncino aerostatico utilizzato negli esperimenti è stato fatto volare per nove ore sopra il New Mexico e Arizona il 9 agosto 2014,  ha percorso circa 725 km raggiungendo la quota massima di 37.500 metri; è la prima volta che uno studio degli infrasuoni è stato compiuto a queste altezze. Scienziati e ricercatori ancora non si spiegano i motivi di questi misteriosi suoni.

I rumori captati dall’esperimento possono essere ascoltati di seguito.

Redazione Segnidalcielo

 

[ot-video][/ot-video]

riferimenti:   fonte

SHARE
RELATED POSTS
Una macchia gigantesca compare sul Sole. Larga 125 mila Km, tra due giorni sarà di fronte alla Terra!
Documenti della NASA confermano l’esistenza del Pianeta X. Il suo approssimarsi alla Terra non è ora!!
Eclissi anulare di Sole: guardate il raro “anello di fuoco”

Comments are closed.