Anomalie Spaziali

NASA: la sonda MRO fotografa un enorme e misterioso cratere da impatto su Marte

La sonda (MRO) ha catturato alcune spettacolari immagini della superficie marziana,  tra cui quella di un misterioso cratere da impatto.  Alcuni esperti di UFO sono convinti che a creare questo cratere sia stato un UFO.

Infatti dalle fotografie ad alta risoluzione inviate dall’MRO, si riuscirebbe a scorgere uno misterioso oggetto circolare adagiato all’interno del cratere, che secondo gli esperti Ufo, avrebbe quindi provocato il forte impatto sulla superficie marziana.

ufo crash marte1

I ricercatori della NASA, ritengono che l’oggetto misterioso mostrato nella foto (Foto Nasa-Jpl) potrebbe essere precipitato su Marte tra il mese di febbraio 2012 e giugno 2014. Alla NASA stanno ancora valutando le curiose dimensioni dell’oggetto schiantatosi sulla pianura marziana di Elysium Planitia, anche se vi è certezza che si possa trattare dello schianto di una meteora di grandi proporzioni. Sempre secondo la NASA, l’oggetto visibile dentro il cratere, non sarebbe altro che l’effetto ombra creato dal Sole, teoria questa che convince molti esperti del settore.

  ufo crash marte2

UFO Crash Marte1062

UFO Crash nella regione Mars Elysium Planitia?

Il misterioso oggetto, durante la fase di impatto,  ha lasciato un enorme solco sul terreno, che secondo i ricercatori, è stranamente molto più scuro e diverso dal resto del paesaggio circostante. Gli appassionati UFO ritengono che potrebbe trattarsi del luogo dello schianto di un velivolo di origine extraterrestre, che ha generato un cratere di notevoli dimensioni.
Alcuni affermano che la natura metallica dell’oggetto è visibile attraverso la riflessione della luce solare sulla sua struttura. La fotocamera HiRISE è uno dei sei strumenti che si trovano a bordo del MRO. Secondo la NASA, la telecamera è programmata per controllare spesso gli impatti di questo tipo.
L’immagine in questione è considerata da molti come una delle prove migliori che indicano l’esistenza di vita extraterrestre nel nostro sistema solare. L’oggetto misterioso si è schiantato nella regione di Elysium Planitia, che è la seconda più grande regione vulcanica su Marte, dopo Tharsis, che possiede una estensione di superficie che va dai 1680 ai 2400 km .

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Due comete stanno per avvicinarsi alla Terra. Evento osservabile anche ad occhio nudo!
La Superluna del 14 Novembre 2016 potrebbe innescare terremoti lungo le “linee di faglia” più fragili della Terra
Buco coronale nell’emisfero settentrionale del Sole – flusso di vento solare si dirige verso la Terra

Comments are closed.