UFO

NASA: il Rover Curiosity fotografa “creatura aliena” sotto il suolo marziano

Immagini recenti provenienti dal Rover Curiosity della NASA, mostrano uno strano oggetto vermiforme sotto la superficie del pianeta rosso. I ricercatori di UFO e Alieni vedono questo documento come una prova ulteriore, che il pianeta Marte non è morto, ma al contrario esiste una vita aliena sotterranea, riaparata dalle radiazioni pericolose, quali i raggi cosmici e le particelle energetiche solari.

Le Immagini del Rover Curiosity stanno creando scompiglio tra la comunità di scienziati, Ufologi e cospirazionisti

La NASA ha fatto un lavoro enorme nel dare il nome al rover “Curiosity”.  Sembra che nel corso della sua permanenza su Marte, tutto quello che ha fatto è infondere più curiosità per noi qui sulla Terra. L’ultimo di questi eventi,  che sono due delle più recenti immagini della NASA su Marte, mostrano ancora una volta qualcosa di misterioso e affascinante. 

La prima immagine non è nulla di insolito. Solo una zolla di terreno marziano “sporco”, che la NASA ha visto troppe volte. Ma la sorpresa arriva nella seconda immagine, che sembra un po’ misteriosa. Dopo un esame più attento, si può vedere quello che sembra essere un oggetto vermiforme passare sulla superfice del terreno. I Ricercatori di Alieni sono saltati dalla sopresa, cogliendo al volo l’opportunità di dimostrare che questa è la prova più difficile da screditare. Marte non può solo essere la casa per la vita microbica , ma forse qualcosa di più.

Abbiamo visto le immagini dei Rover che documentavano misteriose “cupole aliene”,  piramidi e teschi alieni, insomma vi è una vasta collezione di montaggi e prove che suggeriscono che esiste vita su Marte. Inoltre, lo spaceworm (o verme spaziale) catturato dalla macchina fotografica di Curiosity,  è solo uno di una lunga serie di immagini strane catturate dai rover. Rammentiamo che Opportunity sta scandagliando altra zona marziana.

 

Naturalmente, la NASA non riesce a commentare neanche una di queste immagini. La mancanza di produrre alcuna prova sostanziale al riguardo, ha creato il sospetto che le  affermazioni dei cacciatori di UFO e alieni, stinao diventando certezze. Finché ciò non accadrà, i vari granchi, lucertole, teschi, vermi e quant’altro presenti sul pianeta rosso non saranno prese sul serio.

LOGICA OLTRE LA “CONSPIRACY”

Quindi, se questo verme marizano non è altro che parte del complotto, della censura ferrea creata dalla NASA, dove è la logica e il motivo di ciò? Per qualche scienziato, esiste la teoria dell’Universo elettrico, e su questo siamo d’accordo. Questa teoria dell’Electric Univers,  suggerisce che, quando due pianeti si avvicinano gli uni agli altri, grandi quantità di energia elettrica si scaricano su questi, creando enormi tempeste elettrich con moltissime scariche di fulmini. Tutto questo è stato anche registrato sulla superficie di Marte, grazie al rover Curiosity.

Dopo tutto, Il Rover Curiosity si trova sul pianeta rosso per prelevare campioni e analizzarli. Alcuni ritengono che queste immagini, sono solo il risultato di un campione estratto dal trapano del Rover, e non un verme o creatura aliena. Questa risposta a quanto pare è logica ma non è convincente da parte della comunità di ricercatori UFO e Alieni, che dopo tutto non si fermeranno davanti a nulla per convincere il mondo del grande segreto e delle menzogne che sta applicando la NASA e il governo degli Stati Uniti in merito a tutto questo.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

SHARE
RELATED POSTS
Spagna: automobilista riprende un Ufo nelle vicinanze di un aereo a La Corunã.
Scienziati scoprono vortici spazio-temporali simili ai buchi neri nell’Oceano Atlantico
Messico: avvistati due UFO sulla città di Tijuana – il video

Comments are closed.