Disastri Ambientali

Napoli, Campi Flegrei: un lago di magma ha sollevato il suolo di 10 cm

Come riportato dall’Agenzia di Stampa ANSA e dal quotidiano on-line  napolitoday.it, esiste un documento scientifico recente, in cui viene pubblicata la ricerca sull’attività vulcanica dei Campi Flegrei. Il documento attesta che è stato scoperto un lago di magma sotto i Campi Flegrei. Questo si trova alla profondità di 3 mila metri e ha un raggio compreso fra 2 e 3 chilometri. E’ stato generato dalla risalita del magma del supervulcano. La sua formazione è la causa del sollevamento del suolo, di circa 10 centimetri, avvenuto nell’area tra il 2012 e il 2013.

campi flegrei1050

Le aree di colore blu e azzurro rappresentano regioni in sollevamento, mentre i colori arancione e rosso raffigurano aree in abbassamento.

Attività vulcanica ripresa, nel sottosuolo un lago di magma

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports,  dove Ingv e Cnr spiegano così un innalzamento del suolo degli ultimi 10 anni arrivato a circa 30 centimetri“.

La scoperta dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e Consiglio Nazionale delle ricerche (Cnr) a proposito dei Campi Flegrei, il vulcano universalmente riconosciuto come il più pericoloso d’Europa, è inquietante: il sollevamento del suolo avvenuto nell’area tra il 2012 ed il 2013 è stato causato dalla ripresa delle attività del supervulcano.

campi flegrei1049

Pubblicata sulla rivista Scientific Reports, la ricerca parla di 10 centimetri di sollevamento, dovuti ad un magma risalito a 3 km fino a costituire un lago sotterraneo di lava. Ingv e Cnr sono giunti alle loro conclusioni attraverso dati satellitari e Gps. Secondo i ricercatori, il lago di lava potrebbe raffreddarsi rapidamente, e quindi è meno capace di produrre eruzioni.

campi flegrei1048

Il suolo si sollevava anche in passato, ma la situazione ora è diversa: il sollevamento bradisismico degli anni ’80 era legato all’immissione di fluidi idrotermali (acqua e gas) nelle rocce della caldera, e non all’attività del magma. Negli ultimi 10 anni il fenomeno è arrivato a quota 30 centimetri circa. La risalita e l’intrusione del magma all’interno del lago sotterraneo – spiegano dall’Ingv – potrebbe essere il normale ciclo di vita delle caldere”, e non si esclude fosse già “attivo durante le crisi bradisismiche degli scorsi decenni”.

Rammentiamo ai lettori che quella dei Campi Flegrei è la struttura vulcanica più pericolosa d’Europa, capace di eruzioni molto violente ma per fortuna rare. Negli ultimi 10 anni il suolo si è sollevato di quasi 30 centimetri, tanto che nel 2012, il Dipartimento della Protezione Civile ha innalzato dal verde al giallo il livello di allerta dei Campi Flegrei, considerati non a caso la Yellow Stone tricolore.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

SHARE
RELATED POSTS
Il terremoto in Nuova Zelanda ha creato un nuovo canyon gigante. Il Video!
Più di 120 terremoti registrati sul Mount St. Helens. Allerta per una probabile eruzione!
Dottoressa Helen Caldicott: “Tutto il Giappone è contaminato dalle radiazioni di Fukushima”

Comments are closed.