Anomalie Spaziali Earth Changes Planet X Nibiru

Misteriosa sfera “massiva” ricompare vicino al Sole. Le immagini della sonda Stereo della NASA!

Avevamo dedicato un articolo (link) alla notizia relativa alla comparsa di un enorme oggetto sferico, fotografato vicino al Sole, documentato dalla sonda Stereo H1 il 17 Novembre 2016. Ora, il 30 novembre 2016 lo stesso oggetto è ri-apparso di fronte alla telecamera H1 della sonda spaziale, ma la NASA tarda come sempre a dare una chiara risposta a questa anomalia spaziale.

 

sonda stereo-nasa-nibiru

anomalia spaziale del 17 Novembre 2016

 

È chiaro che quello che è successo il 17 Novembre e ora di nuovo il 30, non è il risultato di un guasto della telecamera o un guasto dell’apparecchiatura fotografica dell sonda STEREO.

SI era creata una corrente di pensiero e molta altra speculazione intorno al misterioso evento, soprattutto al fatto che l’oggetto potrebbe essere un veicolo spaziale extraterrestre o di un corpo celeste sconosciuto come il famigerato  Pianeta X- Nibiru. Ora, le ultime immagini mostrano qualcosa di nuovo che si presenta come un fascio di energia proiettato e proveniente dal lato sinistro del video.

anomalia-spaziale-sole1242-dec-02anomalia-spaziale-sole-dec-02

Supponiamo che la sorgente di luce sconosciuta sia stata generara da un fascio di luce proiettato, allora l’oggetto potrebbe essere un ologramma?  Si tratta di un operazione BLU BEAM?

Tale progetto parla dell’uso di ologrammi proiettati nell’atmosfera terrestre e non nello spazio, con il fine di inscenare l’arrivo del nuovo Messia New Age, che unirà tutte le religioni all’interno di un’Unica Religione Mondiale. L’utilizzo degli ologrami sarà abbinato a quello delle nuove armi psicotroniche che ci dovrebbero far sperimentare un finto “salto di coscenza new age”. Ma non è tutto. Come vi comportereste se un giorno, accendendo la tv, ci sarebbe una notizia del genere: “oggetti provenienti dallo spazio stanno attaccando la Terra, gli eserciti di tutto il mondo si stanno mobilitando”. Sareste sicuramente spaventati, lo ha detto la tv, quindi deve essere vero! Ed ecco che i capi di stato iniziano a fare discorsi alle proprie nazioni, chiedendo la massima collaborazione ai cittadini. Ed è proprio quello che potrebbero fare, simulare con gli ologrammi un attacco alieno, al fine di sfruttare le nostre debolezze. Lo scopo unico è quello di far leva su quelle che sono le maggiori paure e insicurezze della gente dovute a cose che la maggior parte di noi ancora si ostinano a rifiutare.

Per quanto riguarda il Blu Beam nello spazio,  non credo che la NASA possa attivare un enorme cannone satellitare che possa proiettare un fascio di luce olografica vicino al Sole. Impossibile e fantascientifica una cosa del genere, ma qualunque cosa sia, aspettiamo e vediamo se appare di nuovo.

Miguel Hernandez Jr. (Messico)

Per Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Cambiamenti climatici: scienziati avvertono che i ghiacci ai poli hanno raggiunto minimi storici preoccupanti
L’US Air Force mette “off line” il sistema di sorveglianza spaziale
L’inversione dei Poli potrebbe causare terribili eventi geologici e mettere a rischio la salute Umana

Comments are closed.