Archeologia Misteriosa

Messico, trovata una Piramide misteriosa all’interno del Tempio di Kukulcan

Gli archeologi dell’UNAM hanno scoperto all’interno della piramide di Chichen Itza un’altra piccola piramide misteriosa. La sorprendente struttura contiene un tempio intatto e un cenote sacro, ovvero una grotta contenente acqua dolce.

I ricercatori dell’UNAM, Università Nazionale Autonoma del Messico hanno comunicato la loro scoperta attraverso una conferenza stampa, diove hanno parlato ed esposto, materiale relativo al ritrovamento inatteso, effettuato nel vasto sito archeologico di Chichen Itza (Yucatan).

La scoperta, un vero e proprio fulmine a ciel sereno…è avvenuto infatti quando gli archeologi stavano studiando il “sacro cenote”, situato all’interno di uno dei monumenti più famosi al mondo, appuntola piramide di Kukulcan (dedicato al serpente dio piumato), noto anche come El Castillo, monumento pre-ispanico, risalente a oltre un migliaio di anni, costruito dai Maya, che si trova nello stato di Yucatan in Messico. Rammentiamo che Chichén Itzá, è un sito archeologico di un patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1988. Chichen Itza è la più importante testimonianza archeologica della civiltà maya-tolteca in Yucatán (X-XV secolo).

Immagine correlata

La struttura originale è stata scoperta grazie alla tomografia elettrica tridimensionale e mantiene intatte le sue meraviglie.

I ricercatori sostengono che la piccola piramide possa essere una sorta di santuario alto circa tre metri, con scalinate, pareti e colonne.  I ricercatori hanno anche rilevato una zona vuota, corrispondente ad un tetto compresso, che appunto si trova sulla aprte superiore.

Questa prima costruzione risale all’epoca prima di Cristo ed è appunto datato all’incirca tra il 550 e l’800 dC. Si tratta di un periodo buio e turbolento che è avvenuto nella penisola dello Yucatan, ma questa scoperta può aiutare a chiarire molte cose del passato di questo tempio, soprattutto per quanto riguarda l’evoluzione di Chichen Itza, uno dei grandi centri cerimoniali d’America. I Maya  hanno costruito le piramidi con l’intenzione di avvicinarsi ai loro Dei.  M chi erano questi dèi?

Nel suo libro Aliens Ancestrales,  Josep Guijarro traccia un parallelo tra il serpente piumato degli Aztechi e Maya “Kukulcan” e alcuni documenti chiamati huehuetlahtolli, o “vecchie parole” che sono state trasmesse oralmente di padre in figlio (che sarebbero poi trascritte dai primi cronisti spagnoli) e dicono:

“E ‘venuto da tutto il mare a bordo di una barca in movimento senza remi. E’ stato uno, un uomo alto con la barba bianca, che ha insegnato alle persone di utilizzare il fuoco per cucinare. Poi ha costruito case e detto alle coppie che potevano convivere come marito e moglie, e dal momento che chi è abituato a combattere spesso in quei giorni, ha insegnato loro di vivere in pace. ”

Il team della UNAM ha annunciato la scoperta in una conferenza stampa (vedi video sotto) ed è lo stesso team di ricercatori che nel 2014 ha scoperto all’interno di El Castillo , appunto la piramide di Kukulcan, un cenote ormai noto del diametro compreso tra i 20 e 25 metri.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Archeologi scoprono un “codice simbolico nascosto” vicino alla Piramide della Luna a Teotihuacan (Messico)
MESSICO: Teotihuacan, la Città degli Dèi era un portale per lo spazio!
La Porta del Sole di Tiahuanaco nasconde un grande segreto per l’Umanità

Comments are closed.