Antica Terra Archeologia Misteriosa UFO

Messico, ricercatori scoprono la “Mappa Antica dell’Universo” nel sito archeologico di Nahualac

La località di Nahualac si trova alle pendici del famoso vulcano di Iztaccihuatl vicino al grande Popocatepetl, ad un’altitudine di quasi 13.000 piedi (3900 metri slm), dove i ricercatori hanno portato alla luce un antico modello in miniatura dell’Universo all’interno di un piccolo laghetto. L’effetto ottico creato dal santuario nell’acqua “suggerisce che il luogo è la rappresentazione di un tempo e di uno spazio primitivi, un modello in miniatura dell’Universo”, come comunicato dall’INAH (National Institute of Anthropology and History).

L’esistenza di un tetzacualco (un santuario) nel mezzo di uno stagno naturale e l’effetto ottico che si verifica nell’acqua, suggerisce che stiamo guardando un modello in miniatura dell’universo. Inoltre, i rapporti suggeriscono che i ricercatori dell’Istituto nazionale di antropologia (INAH)  hanno anche scoperto una serie di pezzi decorativi associati al dio della pioggia Tlaloc.

Risultati immagini per Nahualac model of the universe’

Risultati immagini per Nahualac

Il sito noto come Nahualac potrebbe essere stato creato appositamente per dare questa impressione. “L’intenzione che l’acqua circonda specifici elementi architettonici rituali sembra essere stata una parte importante del pensiero mesoamericano.” Questo è ciò che l’archeologa Iris del Rocío Hernández, della Società di Archeologia Subaquatica (SAS) dell’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia, ha dichiarazto al quotidiano Mirror.

I resti di un’antica pietra ‘tetzacualco’ sono stati trovati da esperti all’interno e al centro di uno stagno naturale (visto nell’immagine sopra) sotto il vulcano Iztaccihuatl in Messico, ad un’altitudine di quasi 13.000 piedi (3900 metri). Immagine di credito: Isaac G-mez, Nahualac Archaeological Project, SAS-INAH

I ricercatori sono convinti sempre di più che il sito – noto come “Nahualac” – possa essere stato creato come un modo per emulare questa concezione dell’Universo.

L’archeologo Hernández Bautista. rede che ci fosse un controllo rituale dell’acqua dalle sorgenti vicine utilizzate per irrigare il laghetto, con l’obiettivo di provocare un effetto visivo in cui sembra che la struttura e i tumuli di pietra galleggiavano sullo specchio d’acqua, che a sua volta riflette il passaggio circostante . “Si possono vedere gli angoli e gli schizzi delle pareti, così come alcuni cumuli di pietre che lo circondano”, ha detto Bautista.

Immagine correlata

Risultati immagini per Nahualac

“Questi effetti visivi, oltre alle caratteristiche degli elementi che compongono il sito e il rapporto che hanno tra di loro, suggeriscono che Nahualac potrebbe rappresentare un microcosmo che evoca le acque primitive e l’inizio del mitico spazio-tempo”, ha spiegato l’archeologa Iris del Rocío Hernández.

Alcuni miti della creazione mesoamericana sostengono che il mostro terrestre Cipactli galleggiò sulle acque primitive e poi si spaccò in due, creando i cieli e la terra. La laguna di Nahualac potrebbe emulare quell’idea.

A cura della Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Pubblicazione scientifica collega l’insorgere della Sclerosi Multipla all’intossicazione cronica da bario, irrorato da aerei militari
Scienziati di Harvard teorizzano che i Segnali Radio captati nello spazio provengono da “Dispositivi Alieni”
Nevada, fotografato un enorme oggetto rettangolare nei cieli di Las Vegas. I testimoni sconcertati dalla presenza dell’UFO!

Comments are closed.