UFO

Marte: le incredibili strutture trovate sul pianeta rosso, sono i segni di antiche civiltà aliene!

La sonda Rover Curiosity avrebbe scoperto qualcosa che – secondo alcuni – potrebbe rappresentare la prova inequivocabile dell’esistenza di civiltà aliene. Su una delle foto scattate da Curiosity, si può identificare un elemento che assomiglia a un “antico muro”.  Si tratta forse dei segni delle rovine di una città antica, costruita da una civiltà aliena intelligente?

Gli esperti ritengono che negli ultimi anni il numero di immagini nelle quali identificare segni di civiltà aliene è aumentato in modo significativo. In quasi ogni scatto della Rover si è in grado di rilevare strutture che sembrano costruite ad hoc. Nella maggior parte dei casi si tratta di fenomeni ottici ma gli appassionati della teoria dell’esistenza di civiltà aliene ritengono che alcuni degli oggetti immortalati non possono essere stati creati dalla nostra immaginazione.

Nel 2016 trapelò l’incredibile notizia che la NASA stava cercando di nascondere il ritrovamento di una città antica. La voce si è sparsa dopo che il Jet Propulsion Laboratory, uno dei centri di ricerca della NASA, ha pubblicato una foto in bianco e nero della superficie del Pianeta Rosso. L’ingrandimento di questa foto avrebbe consentito di identificare forme che assomiglierebbero a edifici.

John Brandenburg, dell’University of California, ritiene che molto tempo fa la civiltà marziana si trovò ad affrontare l’ostilità di altre civiltà colonizzatrici. Brandenburg ritiene che la civilità marziana fu spazzata via da una bomba atomica e i suoi studi su questo argomento sono stati pubblicati nel sito “Journal of Cosmology”.

Una nuova immagine registrata dalla MastCam del Curiosity Rover, ovvero la SOL 1448,  (ora non più disponibile perchè stranamente la NASA la fatta sparire) mostra uno strano oggetto con angoli definiti e linee rette, mezzo sepolto nel terreno. È questa la prova finale di strutture artificiali su Marte, come alcuni suggeriscono?

Negli ultimi due anni, abbiamo imparato così tanto su Marte. Infatti, le valutazioni iniziali di Marte, la sua atmosfera, acqua, ghiaccio, ossigeno e altri dettagli hanno dimostrato di essere completamente sbagliati, anche perchè i ricercatori sono sempre più convinti che Marte una volta era un pianeta stranamente simile alla Terra. Infatti, i ricercatori hanno scoperto che in un lontano passato, il pianeta rosso aveva un’atmosfera molto simile alla Terra, e questa atmosfera marziana ha protetto il pianeta rosso dalle radiazioni solari e tenuto in caldo, molto probabilmente abbastanza caldo,  un ambiente in cui si sviluppasse la vita.

Tracce di una civiltà marziana perduta?

Nel lontano passato Marte era tutt’altro che un arido pianeta morto. Se non altro, milioni di anni fa Marte avrebbe potuto facilmente essere simile alla Terra, oppure scambiato come una Terra 2.0, o chissà, forse siamo di fronte a cose sbagliate e complesse, forse Marte era come la Terra prima che la Terra diventasse quello che è oggi.

1448mr0071730320703086e01_dxxx_tris

Tutte le scoperte di cui sopra fanno discutere e la verità dietro Marte, sta sollevando innumerevoli altre domande che non siamo stati in grado di rispondere. I ricercatori UFO hanno avvistato (attraverso le immagini dei Rover) un altro oggetto anomalo su Marte, che secondo molti potrebbe essere la prova definitiva dell’esistenza di una civiltà marziana avanzata. Per anni la gente e anche gli scienziati, avevano sostenuto che è molto probabile che una civiltà avanzata ‘aliena’ è fiorita su Marte durante un periodo in cui Marte era di una composizione simile alla Terra.

Il DR.Brandeburg  afferma che ci sono prove sufficienti per dimostrare che almeno due grandi esplosioni nucleari,  siano esplosi sulla superficie del pianeta rosso in un lontano passato. Si trattava forse di una guerra tra razze aliene? Oppure di una o due comete che sono impattate sulla superficie di Marte?

La teoria sulle esplosioni nucleari proposta da Dr. Brandenburg, si basa sulle tracce di uranio e torio che sono state registrate sulla superficie di Marte. I cospirazionisti e persino ufologi sono d’accordo con le dichiarazioni di Branmdeburg,  che punta verso le innumerevoli ‘oggetti’ anomali che sono stati finora scoperti su Marte.

siding-spring-marte-ottobre-2014

Le più recenti immagini trovate da “ricercatori di anomalie marziane”, come l’oggetto anomalo che si trovava nella SOL 1448 scattata dalla MastCam del Curiosity Rover, mostra una ‘roccia’, con angoli e linee perfettamente definite, che sembra essere mezza sepolta nel terreno. L’oggetto visto in questa immagine, è secondo molti cacciatori di anomalie un piccolo pezzo, uno dei tanti puzzle che si trovano su Marte, che indica come una civiltà è stata in grado di lavorare con la pietra fiorita su Marte.

1448mr0071730320703086e01_dxxx_bis

È interessante notare che, guardando l’immagine originale in RAW fornita dalla NASA, si noterà che non ci sono altri ‘oggetti’ con le linee perfette e spigoli vicino l’oggetto anomalo. È questo un segno rivelatore di un oggetto artificiale scolpito?

Ovviamente nessuno crede che la NASA possa far vedere immagini delle esplorazioni spaziali, come ad esempio Marte, che siano REALI, ma al contrario, l’ente spaziale americano dimostra ancora una volta che tende a nascondere le prove della vita e le attività extraterrestri sul pianeta Rosso. Inoltre, queste  immagini confermano la dichiarazione di Donna Hare, che ha lavorato per la NASA come illustratrice e designer per i programmi e mappe lunari, insieme al’esperto e imprenditore, Philco Ford. Donna Hare è convintissima che l’ente spaziale statunitense occulterebbe da decenni e decenni la presenza Extraterrestre sulla Luna e su Marte.

Risultati immagini per alien structure on mars

Alla NASA funziona in questo modo – spiega Donna Hare – Una volta che è arrivano le fotografie dei Rover o delle sonde spaziali in originale, se su queste foto se si vede un UFO o qualcosa di anomalo, chiedo al mio collega se l’oggetto era un vero e proprio UFO. Il collega mi spiega che è il suo lavoro da aerografo nascondere tali prove degli UFO su fotografie prima di essere rilasciate al pubblico. La gente non deve sapere di questo e tutti noi dobbiamo vivere nella menzogna più totale!”

A cura della Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Due esperti affermano di aver videoregistrato il Bigfoot australiano
Inghilterra: incredibile attività Ufo nel cielo sopra Devizes – il video
MARTE, la NASA è in possesso di fotografie che mostrano porte di accesso a “Strutture sotterranee”

Comments are closed.