UFO

L’USAF rende di dominio pubblico i rapporti sugli UFO del Project Blue Book

Nel 1948, il governo degli Stati Uniti aveva lanciato diverse indagini sugli avvistamenti UFO, che molti credevano erano innescate dalla paranoia sulla guerra fredda. Infatti queste indagini furono eseguito da un reparto speciale dell’US AIR FORCE, che poi divenne il noto  ‘Project Blue Book’. Più di 12.000 rapporti di Incontri ravvicinati con gli UFO sono stati esaminati da questo reparto dell’Air Force.

 project-blue-book

project Blue Book1

Nella foto: il personale del Progetto Blue Book, che ha registrato più di 12.000 incontri ravvicinati con gli UFO. Seduto al centro è Hector Quintanilla, l’ultimo capo ufficio del Progetto Blue Book

Dopo tanti anni che i file,  relativi ai rapporti di avvistamenti UFO e Incontri Ravvicinati,  sono stati tenuti nascosti il timbro del Top Secret,  ora i microfilm di questi rapporti, sono disponibili online e gratuitamente. Questo permette a chiunque di riesaminare le prove dei passati avvistamenti, correlati con le testimonianze sia di personale militare che civile.

L’USAF afferma che il Blue Book aveva archiviato circa 12.618 realazioni di avvistamenti,  701 dei quali sono rimasti non identificati,  ovvero circa il 5,5 per cento dei file. Infatti ora tutti questi rapporti possono essere cosnultati, accedendo a questo link. In precedenza questi rapporti erano disponibili solo visitando il National Archives di Washington.

project blue book

Secondo il ricercatore UFO Nigel Watson,  autore di “UFO, manuale di  indagini”  c’è un sacco di lavoro adesso per gli investigatori dilettanti. Loro possono ora andare a vedere tutti i rapporti UFO con le relative spiegazioni,  che non hanno mai avuto modo di osservare per via della segretezza imposta dal governo. Ad esempio, un caso che particolarmente ha incuriosito subito Watson, tanto per ragioni storiche,  è una relazione presentata dal famoso pilota  Kenneth Arnold, che grazie a lui, fu portato in auge il termine popolare di ‘dischi volanti’.

moun rainer

Arnold ha visto nove UFO sul Monte Rainier, il 24 giugno 1947, le agenzie governative degli Stati Uniti hanno avuto un interesse per questi rapporti. Un avvistamento simile (nella foto) si è verificato a Tulsa, Oklahoma il 12 luglio 1947

Kennet Arnold, fu testimone dell’avvistamento di nove UFO sul Monte Rainier, il 24 giugno 1947. Le agenzie governative degli Stati Uniti hanno avuto un interesse pazzesco per questo rapporto UFO. Un avvistamento simile si è verificato a Tulsa, Oklahoma, solo un mese dopo, ovvero il 12 luglio 1947. Furono visti volare alcuni oggetti di colore bianco, in una formazione diagonale che si estendeva a circa cinque miglia dal primo all’ultimo oggetto, e il loro volo era irregolare’, ha detto Watson. Il pilota Kennet Arnold aveva stimato che gli oggetti visti da lui, viaggiavano più veloce di 1.000 miglia all’ora,  mentre sorvolavano una zona compresa tra Mount Rainier a Mount Adams.

Nel descrivere l’avvistamento ai giornalisti, il signor Arnold dichiarò che gli oggetti erano ‘come piattini  che saltavano sulla superficie dell’acqua. Le spiegazioni furono molte, tra cui miraggi, aerei segreti e uno stormo in volo di pellicani, tutto questo per giustificare a tutti i costi e cercare di spiegare il suo avvistamento, che rimane ad oggi ancora avvolto nel mistero.

Redazione Segnidalcielo

———————————–

SHARE
RELATED POSTS
La città Dimensionale di “Erks” e la Puerta del Cielo. L’8 Marzo 2017 un nuovo viaggio nella Shamballa Sudamericana!
Russia: spettacolare video mostra sfera di luce che insegue un treno sulla linea Novgorod-Izhevsk
Catturato un Extraterrestre vivo. Si tratta di una creatura malforme o di un vero alieno? Il video

Comments are closed.