Home UFO L’inquietante CONTATTO ALIENO con il misterioso satellite alieno “Black Knight”

L’inquietante CONTATTO ALIENO con il misterioso satellite alieno “Black Knight”

5405
0

Nel marzo 1960, la rivista Time pubblicò una storia sul suo panno sacro, descrivendo in dettaglio la scoperta di quello che alla fine divenne noto come il satellite Black Knight.

Secondo la storia, tre settimane prima della sua pubblicazione, gli analisti che lavorano per il programma radar statunitense “Dark Fence” hanno rilevato un oggetto in orbita sopra gli Stati Uniti continentali.Era etichettato come ” satellite oscuro “, nel senso che sembrava  essere un oggetto artificiale e orbitale, quindi in un’orbita vicino alla Terra, ma non trasmetteva alcun segnale rilevabile.

Philip K Dick era un famoso scrittore di fantascienza americano. I suoi lavori fantastici, paranoici e in qualche modo profetici sono stati la base per film popolari come “Blade Runner”, “Minority Report” e “The Truman Show”.

Nel 1980 Philip K. Dick pubblicò quello che molti credono essere il suo capolavoro, VALIS.

VALIS è un romanzo quasi autobiografico, in cui ha dettagliato molte delle esperienze strane e paranormali che ha avuto nel corso della sua vita (fino a quel punto, ovviamente). In quel libro descrisse un evento accaduto il 20 febbraio 1974 nella sua casa di Chicago, nell’Illinois.

Ha ricevuto una consegna dalla mano di una bellissima giovane donna che indossava una collana d’oro con uno strano ciondolo a forma di pesce. Dick ha riferito che il sole splendeva sul ciondolo, provocando quello che ha chiamato un “raggio rosa” che è penetrato nei suoi occhi e impartito saggezza indicibile in un batter d’occhio.

Dick ha affermato che questo ‘raggio rosa’, che ha affermato di aver sperimentato più volte, è stato un evento di trasformazione nella sua vita, e sebbene la maggior parte lo vedesse come un’allucinazione, ha usato l’esperienza, nota come 2-3-74, la trilogia di VALIS.

Ci sono molte persone che credono che l’origine di quel “raggio rosa” fosse, in effetti, il satellite Black Knight, che associa il “raggio rosa” al colore rosa-rossastro del satellite.  È noto che alcuni studiosi vedono VALIS, come risultato dei commenti fatti da Dick nella sua esegesi, come una sorta di chiave di crittografica, necessaria per decodificare il vero significato dietro le dieci opere più importanti di Dick, che sono note come le “meta-romanzo”.

Questi lavori sono: Eye in the Sky, Time Out of Joint, The Man in the High Castle, The Game Players of Titan, Martian Time Slip, The Three Stigmata of Palmer Eldritch, UBIK e A Maze of Death. Il fatto che Eye in the Sky sia stato scritto solo tre anni prima della scoperta di Black Knight suggerisce ad alcuni che Dick fosse il destinatario di comunicazioni da un altro mondo, forse da una civiltà proveniente dal sistema stellare Epsilon Boötis.

Potresti pensare che ora dovrebbe essere uno sforzo abbastanza semplice per confermare l’esistenza di qualcosa di simile a questa Terra in orbita, se è ancora lì, ma considera questo:

In questo momento, ci sono circa 100.000 oggetti creati dall’uomo in orbita attorno alla Terra. Alcuni sono satelliti militari, scientifici o per le telecomunicazioni, ma la maggior parte sono semplici spazzatura spaziale, come parti di vecchi veicoli spaziali o satelliti morti, ecc.  Gran parte di quella spazzatura spaziale è “oscura”, nello stesso modo in cui si pensava che fosse Black Knight, rendendo molto difficile distinguere tra un bit e l’altro.

Black Knight potrebbe perdersi in una nuvola di spazzatura, il che sembra normale sul nostro pianeta. La NASA e altre agenzie spaziali hanno riflettuto molto sul problema della spazzatura spaziale e stanno sviluppando una sorta di rete per raccogliere i detriti spaziali, ma cosa succederebbe se sconfiggessero Black Knight?

Redazione Segnidalcielo

tratto da: ufo-spain.com