Anomalie Spaziali Earth Changes

L’Enorme Anomalia gravitazionale nell’Oceano Indiano potrebbe creare potenti terremoti!

La registrazione di una enorme anomalia ionosferica e gravitazionale sta mettendo in allarme gli scienziati di tutto il mondo. Dai dati scientifici provenienti dai satelliti, l’enorme anomalia ionosferica è centrata sull’India. Non è mai stato visto nulla di simile in passato.

C’è una zona gravitazionale più debole sopra l’Oceano Indiano e il sud dell’India che significa che c’è una sorta di buco, ovvero un posto “vuoto” intorno all’India sud-occidentale. nessuno sa dare ancora una spiegazione di questo enorme “buco” ionosferico e gravitazionale. Forse un team di scienziati è riuscito ad avanzare già una ipotesi (o teoria) su quanto sta accadendo in questa regione.

Mappa del mondo ionosferica

Nella foto, in alto a sinistra le ultime immagini dell’anomalia gravitazionale e ionosferica che sembra più accentuata rispetto a qualche anno fa

Vi è anche una modifica nelle anomalie gravitazionali sul nostro pienata e può avere effetti globali  in quanto vi è spesso una correlazione con la pressione ionosferica e i terremoti. Anomalie gravitazionali della Terra e lo spostamento dei poli può far avere una nuova ondata di terremoti da 6,0 a 7.5 g R. Le registrazioni dei recenti terremoti che stanno avvenendo in tutto il mondo con una intensità mai vista, potrebbero essere correlati con questa enorme anomalia.

Gli scienziati hanno trovato forse una spiegazione

Il livello minimo di gravità può essere registrato nell’Oceano Indiano vicino allo Sri Lanka: questa anomalia misteriosa è conosciuta da molto tempo, ma è stata spiegata solo ora, dato che è stata riscontrata una influenza del mantello africano e del subcontinente indiano che si stanno allontanando rapidamente.

Dalle immagini registrate dello spazio, la nostra Terra sembra quasi perfettamente rotonda, ma molta acqua copre la maggior parte della sua superficie. Infatti, il pianeta è pieno di irregolarità, di catene montuose e di depressioni profonde, coperte di grosse lastre tettoniche continentali da quelle più sottili oceaniche.
 Immagine correlata
Tutto ciò crea una distribuzione irregolare della massa nella litosfera terrestre e allora lo spessore dello strato d’acqua in diverse regioni sarebbe diverso con la massima differenza tra le aree più alte e quelle più basse che avrebbe raggiunto 200 metri. Questo “livello del mare” che ha condizionato la forma, nasconde quella di un geoide, che dà un’idea più precisa della forma del nostro pianeta rispetto alla sfera ideale visibile dall’orbita sulla terra.
 
Uno dei dettagli più evidenti in questo caso è quello dell’Indian Ocean Geoid Low (IOGL), con il suo punto più profondo a -106 m, situato a sud dello Sri Lanka. La spiegazione del deficit di massa che crea questa anomalia rimane uno dei problemi più interessanti della geofisica moderna. Ma ora sembra, diciamo sembra… essere stato risolto grazie agli sforzi del Dr. Atri Ghosh (Attreyee Ghosh) e i suoi colleghi dell’Istituto indiano delle scienze di Bangalore e anche da un team della Germania. L’articolo è pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, una breve relazione sul lavoro dell’Unione Geofisica Americana (AGU).

Geoid Surface Map / © ESA

Gli scienziati hanno simulato correnti convettive del mantello della Terra – potenti correnti, durante le quali il materiale più caldo e più leggero salta in superficie, mentre quello fitto e il freddo scendono verso il basso. L’Anomalia IOGL in questo caso è stata associata ad un eccesso di sostanza meno densa e leggera. Ma da dove viene questa anomali? Di regola, tali siti sono associati all’azione di strati sottili di mantello terrestre che sorgono a monte delle correnti calde. Tuttavia, le osservazioni sul campo non trovano niente di opportuno nelle vicinanze.
Gli scienziati hanno dimostrato che l’India, piuttosto rapidamente. si sta allontanando dall’Africa, creando cosi una vasta depressione nel mantello terrestre. Questo allontanamento dei continenti e la conseguente depressione crea il centro dell’anomalia gravitazionale nell’Oceano Indiano. Sembra che l’enigma della più grande anomalia di gravità sia stata risolta, per ora, ma sono solo teorie. Nel frattempo l’anomalia si è fatta sempre più intensa.

A cura della Redazione Segnidalcielo

Riproduzione riservata © Copyright 2017-Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Appello degli esperti ai governi: “una super Tempesta Solare è inevitabile, servono contromisure”
ANOMALIE SISTEMA SOLARE: un nuovo Esagono su Saturno confonde nuovamente gli scienziati
La NASA avverte che “qualcosa di inaspettato” sta succedendo al Sole

Comments are closed.