Home UFO Le Scansioni TAC eseguite sulle MUMMIE nei sarcofagi egiziani, rivelano che non...

Le Scansioni TAC eseguite sulle MUMMIE nei sarcofagi egiziani, rivelano che non sono Umane

454
0

La notizia è stata dettata dal tabloid britannico Daily Mail e riguarda la scoperta fatta durante le analisi della TAC (Tomografia assiale computerizzata) di due sarcofagi egiziani risalenti a 3000 anni fa, che contengono qualcosa di piuttosto inaspettato.

Quando gli scienziati hanno usato uno scanner CT (TAC) per scrutare sotto le impacchettature di due mummie al Rambam Hospital di Haifa, in Israele, di recente, quello che hanno trovato all’interno è stato piuttosto sorprendente. Le due mummie facevano parte di una collezione al National Maritime Museum da molti anni. Il più piccolo dei due, che è stato descritto come “simile ad un uccello” e si pensava che rappresentasse il dio egizio Horus, conteneva effettivamente i resti di un uccello letterale all’interno – probabilmente un falco.

L’altro, che si pensava da tempo contenere i resti di un bambino, si è rivelato pieno di fango e grano, molto probabilmente come offerta a Osiride, il dio egiziano della morte. Le mummie potrebbero essere state collocate in una tomba accanto a una vera mummia umana per proteggere l’anima del defunto mentre si dirigeva verso l’aldilà.

Nell’antico Egitto, quando c’era una tomba creata per un essere umano, dovevano collocare alcuni manufatti e persino alcuni animali con questi resti mummificati“, ha detto Marcia Javitt, direttrice della diagnostica per immagini presso l’Ospedale Rambam.

E gli uccelli nell’antico Egitto avevano un ruolo molto importante … perché si pensava che fossero protettori, quindi li mettevano spesso nelle tombe con i faraoni. Non sto dicendo che questo uccello sia venuto dalla tomba di un faraone, ma è immaginabile che avesse qualcosa a che fare con quel tipo di storia.

Massimo Fratini

Redazione Segnidalcielo