UFO

L’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet registra gli UFO dalla ISS

Il video girato dall’astronauta Pesquet sta creando non poco scompiglio tra i ricercatori della NASA e dell’ESA, che non sanno interpretare cosa è stato registrato nell’atmosfera terrestre. L’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet, che si trova a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, doveva documentare una tempesta elettrica vicino all’orizzonte, appena sopra la parte occidentale degli Stati Uniti.

Mentre l’astronauta registrava il video, erano ben visibili i lampi nell’atmosfera prodotti dai raggi cosmici e che causano i famosi Blue Jet, Red Spirites e sono perfettamente apprezzabili dal complesso orbitale della ISS. La vista è al di là di tutto affascinante, un vero spettacolo!

Immagine correlata

Immagine correlata

Tuttavia, pochi istanti dopo, attraverso la videocamera, l’astronauta Pesquet registra la presenza vertiginosa di due oggetti in movimento ad alta velocità sopra la Terra. L’ESA inizialmente dichiara che erano detriti spaziali ma poi, dopo una attenta analisi, viene confermato che “gli oggetti ripresi non erano coerenti con ciò che era stato ipotizzato. Non si trattava quindi di detriti spaziali o di satelliti in funzione”.

Come notato dal sito Space.com, l’Office Space Debris dell’ESA ha stabilito che “gli oggetti sono molto probabilmente di origine sconosciuta e non si tratta di spazzatura spaziale, perché la luminosità degli oggetti nel video è coerente con gli oggetti intatti’, ha detto uno dei funzionari dell’agenzia spaziale. “Non sono probabilmente meteore”, ha detto Detlef Koschny, uno scienziato della Space Situational Awareness ufficio dell’ESA che studia oggetti vicini alla Terra.

“La tipologia degli oggetti registrati dalla ISS sono diversi da tutto ciò che conosciamo, e le luci avvistate indicano che sono attivamente controllate da una intelligenza”, ha dichiarato il responsabile della comunicazione ESA Daniel Scuka a Space.com in una email.

Inoltre, gli esperti hanno rivelato che gli oggetti erano molto probabilmente non identificati e quindi non si tratta di meteore o bolidi. Koschny inoltre ha spiegato che una meteora luminosa, viaggiando in atmosfera,  di solito dura un secondo o meno. Ma questi oggetti sono più grandi e possono rimangono visibili per 2 o 3 secondi. Tuttavia, il video girato da Pesquet è stato catturato a 25 frame al secondo, significa che gli oggetti sono luminosi e visibili per diverse decine di secondi.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
New York: UFO sull’Empire State Building – il video
Scienziati russi dichiarano che la Luna è la creazione di una Intelligenza Aliena
Stati Uniti : presunto avvistamento di un UFO triangolare a Houston

Comments are closed.