Anomalie Spaziali Earth Changes Planet X Nibiru

L’asteroide 2017 AG13 passa a poca distanza dalla Terra. Un impatto di AG13 avrebbe distrutto una città intera!

L’asteroide 2017 AG13 ha sfiorato la Terra di poco, molto poco, se si pensa che il macigno spaziale è passato a 200.000 chilometri del nostro pianeta, la metà della distanza che ci separa dalla Luna. AG13 passerà vicino alla Terra il 28 dicembre 2017 e in tutto questo tempo gli scienziati studieranno la sua orbita e le sue caratteristiche.

Il 7 gennaio 2017 i ricercatori del Dipartimento di Scienze Planetarie che tengono traccia degli oggetti vicini alla Terra (Lunar and Planetary Laboratory – University of Arizona), hanno trovato  un asteroide che era già noto alla comunità di astrofisici e lo hanno chiamato 2017 AG13.

gigante Terra barra di asteroidi
A soli 40 ore dopo la sua individuazione, l’asteroide (del diamentro di 32 metri) è passato tranquillamente ad appena 200 mila chilometri del nostro pianeta, la metà della distanza Terra-Luna.  Una roccia delle dimensioni di due camion passa vicino a noi il 9 gennaio 2017, un macigno molto simile a quello caduto il 15 Febbraio 2013 a Chelyabinsk (Russia), che aveva un diamentro di 20 metri circa e peso di 20 tonnellate.

Risultati immagini per 2017 AG13

200 mila chilometri possono sembrare una distanza enorme per noi, ma in termini cosmici non significa nulla. In realtà, a malapena menzionato dai  media, 2017 AG13 sarebbe passato talmente vicino con il rischio da essere risucchiato dalla gravità terrestre. Se 2017AG13 dalla sua orbita fosse stato scagliato nell’atmosfera, avrebbe potuto impattare sulla superficie del pianeta, generando una esplosione molto simile a quella causata dal meteorite Chelyabinsk del 2013, cioè pari a più 500 chilotoni. Ma il meteorite Chelyabinsk (20 metri circa) era poco più della metà di AG13 (32 mt), e a contatto con l’atmosfera, ha rilasciato molti detriti e andando poi ad impattare sul lago Chebarkul esplodendo. L’onda d’urto causò un disastro con 1500  edifici lesionati e 1400 feriti.

Risultati immagini per meteor chelyabinsk

La scia di fuoco del meteorite Chelyabinsk

Il 7 Gennaio, quando è stato scoperto 2017 AG13, coincide con la pubblicazione del governo degli Stati Uniti in cui, oltre a riconoscere il reale pericolo rappresentato dagli effetti di questi asteroidi, il quadro generale per una strategia per l’osservazione, monitoraggio e tracciamento di oggetti spaziali pericolosi, nonchè anche progetti per il futuro per eventuali deviazioni.

Immagine correlata

L’impatto della meteora Chelyabinsk nel lago di Chebarkul

L’asteroide 2017 AG13 ha attraversato la nostra orbita appena due giorni dopo la scoperta e farà ritorno vicino alla Terra ancora per il prossimo 28 dicembre. Nel corso dei prossimi mesi sarà studiata ulteriormente e con maggiore precisione la sua orbita completa.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Una tempesta magnetica si scatenerà per due giorni sulla Terra
Stati Uniti: militari riprendono un UFO che distrugge un meteorite
Allerta Meteo negli Stati Uniti: in arrivo la mortale “Tempesta di Ghiaccio”

Comments are closed.