UFO

L’Aereo della Malaysian Airlines (volo MH-370) apparso su Google Earth

Il famoso aereo della Malaysian Airlanes, scomparso lo scorso 8 marzo con a bordo 239 passeggeri e membri dell’equipaggio, si troverebbe nelle acque della Birmania. Lo sostiene Ridus Valentin Degtiarov, un cittadino russo, che avrebbe scovato l’aereo direttamente su Google Earth.

voloMH370_0

Il volo Malaysian Airlanes 370 era un volo della Malaysian Airlanes operato da un boeing 777 in servizio fra l’aereoporto di Kuala Lumpur, Malesia, e l’aereoporto internazionale di Pechino in Cina; destinazione purtroppo che non è stata raggiunta. Il volo, effettuato l’8 marzo, è stato dato per disperso con un comunicato ufficiale da parte della compagnia aerea.

Da quel giorno si sono susseguite le ipotesi sul volo maledetto. Dalle ipotesi di dirottamento verso luoghi sconosciuti a quelle di inabissamento in Vietnam. Dopo 16 giorni di ricerche il 24 marzo in un comunicato congiunto, tra la Malaysian Airlanes ed il Primo Ministro malese, è arrivata la notizia che il volo sarebbe precipitato nell’Oceano Indiano.

Il relitto non è stato ancora ritrovato almeno fino ad oggi 3 luglio 2014. Il Malaysian Airlanes sarebbe apparso su Google Earth. La scoperta del possibile relitto arriva da un cittadino russo. Ridus Valentin Degtiarov ha trovato le foto satellitari nelle acque della Birmania.

voloMH3701

voloMH370_2

 

Degtiarov ha dichiarato che dopo il decollo e l’ultima comunicazione radio il volo cambiò rotta verso il territorio birmano e la Thailandia registrò questa operazione.
Ritrovarono il volo scomparso e si speculò sul fatto che si era schiantato nelle acque delle Andamane. Questo mare fa parte dell’Oceano Indiano situato tra la Thailandia e la Birmania.  Il velivolo non è stato ancora ritrovato in quella zona.

voloMH370_4

voloMH370_3

Degtiarov ha scritto alle varie autorità  (Birmania, Thailandia e Malesia) per verificare i suoi dati. Degtiarov osservando le mappe Google avrebbe trovato le prove che il velivolo si possa trovare nelle acque della Birmania a circa 800 km dalla Thailandia. Il cittadino russo ha fornito anche le coordinate per trovare le prove da lui fornite:

Le coordinate del piano, secondo Valentin Degtiariov: ala e la fusoliera: 13 ° 31’48 . 23 “N 99 °
10’58 . 99″ E 13.540141,99. 177560. Un dettaglio fusoliera: 13 ° 31’44 .
47 “N 99 ° 10’59 .47″ E Resti di aereo: 13 ° 31’46 .91 “N 99 ° 10’58 .38″ E

Degtiarov ha dichiarato che le autorità tailandesi, birmane e malesi non volevano avviare le ricerche e che solamente le autorità australiane hanno risposto alla sua lettera. Il mistero rimane su questo fatto che sta catalizzando l’attenzione mondiale.

A cura di Stefan Kalinovic

Per Segnidalcielo.it

SHARE
RELATED POSTS
Scienziati trovano una seconda Terra che potrebbe ospitare “vita aliena”
Piloti americani fotografano un UFO che aspira acqua da un lago della California
Attività paranormale registrata in un Pub-Discoteca di Singapore

Comments are closed.