UFO

La Terra bersagliata da misteriose radiazioni cosmiche provenienti dal rigonfiamento comparso nel Centro Galattico

Alcune immagini ad alta definizione della NASA rilevano un misterioso rigonfiamento galattico nella Via Lattea, dove gli scienziati hanno registrato anche, una intenso flusso di radiazione cosmica che sta colpendo la Terra.

Un enorme rigonfiamento galattico, osservato nella Via Lattea, rimane ad ora un mistero per gli astronomi. Dal punto di vista della Terra l’osservazione di questa regione centrale è piuttosto enigmatica, perché nascosta da dense nubi di gas e polvere. Ora, una serie di nuove immagini dettagliate tratte dal telescopio spaziale WISE (Wide-field Infrared Survey) della NASA,  stanno fornendo agli astronomi una nuova visione ancor più chiara riguardo a questa struttura.

via-lattea-2-500x308

In particolare le immagini hanno catturato una nuvola centrale del rigonfiamento di circa 10.000 milioni di stelle che si estende per 10.000 anni luce; esse confermano la natura a forma di X del rigonfiamento stesso, una scoperta questa che potrebbe aiutare gli esperti a comprendere ancora meglio la formazione della nostra galassia. I dati, per il momento, sono in fase di studio da parte degli astronomi del Max Planck Institute in Germania.

Per ora l’ipotesi più plausibile è quella di riuscire ad osservare questo rigonfiamento studiando la luce di lunghezza d’onda più lunga, coma ad esempio la radiazione infrarossa, che penetra attraverso le nubi di polvere. Wise è un telescopio a raggi infrarossi lanciato nello spazio nel dicembre del 2009 e fino ad ora ha aiutato gli studiosi con scoperte davvero affascinanti ed interessanti. Gli astronomi continueranno ora a studiare nel minimo dettaglio questo rigonfiamento a forma di X all’interno della Via Lattea; secondo alcuni studiosi la risposta a questa domanda può giungere dall’osservazione di altre galassie a forma di spirale, che potrebbero presentare questo stesso fenomeno; questa particolare forma, infatti, può avere implicazioni importanti per la storia della formazione della Via Lattea, così come anche di altre galassie differenti.

Hunab Ku era il Supremo dio Creatore del pantheon maya ed era la rappresentazione del calendario solare, l’equilibrio delle forze, la perfezione, la coscienza. Questa immagine contiente la famosa X fotografata nel centro galattico

Ma questa immagine della X fotografata al centro galattico, ricorda molto l’immagine di una “farfalla”. Infatti, gli antichi Maya, da superbi astronomi e matematici quali erano, riflettevano anche su ciò che poteva esistere al centro della nostra Galassia. I Maya sapevano esattamente dov’era localizzato nel cielo il centro e avevano un glifo che lo rappresentava, chiamato Hunab Ku. Non a caso il Dr. Jose Arguelles della Princeton University, ha sempre dichiarato che ai Maya questa X era nota come “La Farfalla Galattica”. Inoltre, la loro intera cosmologia e calendari estremamente precisi erano basati sull’esistenza e sulla posizione di Hunab Ku e credevano che il futuro del genere umano alla fine dipendesse da ciò che avviene là.

Esplosioni di “Energia di Coscienza”

Per i Maya, Hunab Ku era il Dio supremo e il più grande Creatore. Rappresentava la porta ad altre Galassie oltre il nostro Sole, e tutta la Coscienza che sia mai esistita in questa Galassia. Hunab Ku, secondo i Maya, è anche la Coscienza che ha organizzato tutta la materia, da un “disco turbinante”, in stelle, pianeti e sistemi solari. Hunab Ku è il “Grembo della Madre” che dà continuamente alla luce nuove stelle ed ha dato alla luce il nostro stesso Sole e il Pianeta Terra. Essi credevano che il “Creatore” dirigesse ogni cosa che avviene nella nostra Galassia dal suo centro, attraverso l’emanazione di esplosioni di “Energia di Coscienza” periodiche, appunto quello che sta accadendo oggi e che è già accaduto nel 2012.

galatic bulge

Un flusso misterioso di Radiazioni Cosmiche proviene dal Centro Galattico!

Il professore associato Gavin Rowell, che lavora presso l’Università di Astrofisica,  ha dichiarato che esiste un alone di mistero intorno a questo flusso di radiazioni cosmiche che sta colpend la Terra in questo momento. “Questi ultimi risultati delle rilveazioni radio-astronomiche, rappresentano le prime indicazioni di dove i raggi cosmici ad alta energia provengono. Queste radiazioni  potrebbero provemire dal super-massiccio Buco Nero che si trova al centro della Via Lattea”.

Il buco nero supermassiccio potrebbe avere le dimensioni di 4-5 milioni di soli, secondo quanto riferito da scienziati tedeschi e australiani.

Il buco nero supermassiccio si crede che sia così forte che nulla, nemmeno la luce, può sfuggire al potente vortice di energia che attira la materia.

rigonfiamento galattico1

“La gravità del buco nero, naturalmente, attira un sacco di materia intorno ad esso”, ha detto l’astrofisico Dr. Gavin Rowell. “Come la materia si avvicina intorno al buco nero fatto a forma a spirale, diventa come l’acqua che scende nello scarico del lavandino (plughole), e quindi accelera”.

Secondo i rapporti pubblicati di recente sulla rivista Nature, i raggi cosmici ad alta energia che sono composti da nuclei atomici carichi come i protoni, stanno accelerando dal centro della Via Lattea verso la Terra. Mentre in passato, i ricercatori non erano sicuri dove questi raggi enigmatici avevano origine, un nuovo studio ha dimostrato che provengono da Sagittarius A, appunto il buco nero, coi come è stato chiamato, ed è l’unico responsabile di questo flusso di raggi.

rigonfiamento galattico2

“Sulla base dei raggi gamma registrati, abbiamo scoperto che i raggi cosmici sono confezionati con la massima energia e vengono prodotti dalla nostra galassia”, ha detto Rowell.  “L’aspetto più sorprendente è che le proprietà di emissione di raggi gamma, ci dicono che provengono da un fonte di raggi cosmici con energie che possono raggiungere 100 volte superiore a quelle prodotte dal Large Hadron Collider del CERN, in Svizzera “, ha aggiunto Rowell. “Credo che queste misterioso radiazioni sono state accelerate nel loro flusso, quando si è creato un nuovo rigonfiamento galattico. Cosa sta succedendo nessuno lo sa, ma il mistero rimane”.

Massimo F.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

riferimenti: fontefonte

SHARE
RELATED POSTS
California: spettacolare avvistamento di UFO Flottillas a Santa Rosa
Crop Circle compare in un campo di Oxleaze Copse a Stitchcombe, Wiltshire
Nevada (USA): avvistate e riprese alcune luci misteriose sull’Area 51. Il filmato

Comments are closed.