UFO Vita nel Cosmo

La superficie esterna della Stazione spaziale internazionale può nascondere tracce di “vita extraterrestre”

In base ad un annuncio stampa pubblicato dall’Agenzia spaziale russa Roscosmos, ricercatori del centro di studi spaziali TSNIIMash (che fa parte della Roscosmos) hanno dichiarato che la superficie esterna della Stazione spaziale internazionale (ISS) potrebbe nascondere le tracce di vita extraterrestre.

«Micrometeoriti e comunque polvere stellare (cometaria) che è caduta sulla superficie della ISS durante il suo tempo di permanenza nello spazio, può contenere materiale biogenico extraterrestre. E’ un deposito prontamente disponibile e unico collettore di sostanza cometaria e biomateriali eventualmente alieni», dichiara in un articolo pubblicato sul suo sito web l’Agenzia spaziale russa Roscosmos.

Space walk by Russian Cosmonauts

Dal 2010, cosmonauti russi durante le loro passeggiate spaziali hanno prelevato 19 campioni di particelle di polvere cosmica di dimensioni inferiori a 100 micrometri, sulla superficie esterna della Stazione spaziale internazionale. 

Oltre al materiale biologico extraterrestre trovato sulla superficie del laboratorio orbitale, ci sono dei microrganismi che potrebbero appartenere a qualche residuo disperso dopo l’assemblaggio e lancio di moduli spaziali sulla Terra o quelli che sono migrati lontano dai moduli abitativi durante le operazioni di accoppiamento.

Risultati immagini per Alien Microorganisms ISS Panels

alien-bacteria

I campioni di questo materiale sono stati portati sulla Terra regolarmente, dando la possibilità di effettuare ricerche e di raccogliere dati della composizione chimica e biologica della polvere cosmica.

Per determinare se i microorganismi siano di origine terrestre o extraterrestre è necessario diverso tempo, confermano gli scienziati di TSNIImash. Le analisi degli amminoacidi trovati sulla superficie della stazione si basa sull’analisi del rapporto della loro composizione isotopica del carbonio: nei campioni di origine cosmica di solito ci sono elementi più pesanti del carbonio 13C, mentre in quelli “terrestri” il più leggero 12C. 

Risultati immagini per Alien Microorganisms ISS

Tuttavia il compito di analisi isotopica è complesso, come per esempio per i campioni della sostanza di una cometa, che finirono sulla superficie della ISS, perché essendo i campioni di piccole dimensioni, con l’uso di metodi standard non vi è un risultato rapido. «Per la soluzione di questo compito stanno lavorando degli esperti russi», si legge nel messaggio della Roscosmos.

A cura della Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Gli astronomi hanno scoperto un nuovo asteroide potenzialmente pericoloso
La sonda spaziale SOHO fotografa un enorme UFO sul Sole
Australia, la Polizia pubblica le immagini di un UFO comparso durante una tempesta!

Comments are closed.