UFO

La sonda Spaziale Hayabusa ha trovato una “Sonda Extraterrestre” sull’Asteroide Itokawa

La sonda spaziale giapponese Hayabusa è stata lanciata nello spazio il 9 maggio del 2003 e la sua missione era quella di raccogliere campioni di materiale da un piccolo asteroide chiamato Itokawa e riportare  sulla Terra i campioni con l’intento di analizzarli.

Dopo aver percorso 2 miliardi di chilometri, la sonda giapponese ha raggiunto l’asteroide Itokawa il 12 settembre 2005 portandosi inizialmente ad una distanza di 20 km dal corpo celeste.  La navicella spaziale eseguì un’impresa spettacolare portandosi sulla superficie dell’asteroide. La speranza era di catturare campioni dal mondo alieno. Ma c’era un problema. I proiettili pronti a far esplodere la polvere dalla superficie non sono riusciti ad esplodere ed essere sparati, lasciando solo una piccola nuvola di polvere delle particelle sollevate dall’atterraggio. Quindi sono state raccolte e portate via.

Da allora, la sonda ha eseguito con successo numerose osservazioni scientifiche, effettuando moltissime scansioni e fotografie, effettuando rilievi sulla superficie.  In una delle fotografie scattate dalla sonda spaziale Hayabusa si può scorgere un misterioso oggetto sferico di colore bianco.

L’AJAX (Agenzia spaziale giapponese) sembra aver rilasciato pubblicamente altre fotografie della missione spaziale su Itokawa, che potrebbero svelare il mistero ma, nonostante le 1.500 fotografie scattate dalla sonda Hayabusa, solo una piccola parte di queste sono state rese pubbliche.

Analizzando attentamente la fotografia possiamo notare con stupore alcuni particolari. Questo oggetto misterioso è arroccato sulla parte anteriore del l’asteroide, si presenta come un satellite artificiale. In una delle immagini si può vedere che i raggi del sole espongono una struttura tridimensionale e nella sua superficie sono visibili una serie di gambe o antenne. La sue dimensione rispetto al resto della roccia è enorme e anche il materiale con cui sembra essere costruito è di un colore diverso. L’oggetto mostra un design simmetrico, simile alle cupole che rivestono le nostre antenne satellitari o i radar, e chiaramente l’oggetto non c’era l’ultima volta che è stato fotografato.

All’inizio i ricercatori dell’agenzia spaziale giapponese credono che si tratti di un’anomalia nelle immagini, ma dopo alcune perlustrazioni e analisi della superficie, la NASA impartisce gli ordini all’AJAX di far sparire quell’oggetto.  Le immagini vengono cosi manipolate e la sonda aliena scompare del tutto dalle immagini ufficiali.

Alcuni ricercatori sono convinti che il Sistema Solare sia pieno di avamposti alieni scoperti anche su altri asteroidi e lune di molti pianeti. Il perché il Giappone abbia visitato questo asteroide rispetto a molti altri, rimane un mistero, forse non si aspettavano di trovare qualcosa di alieno sull’asteroide. Le domande sono molte. Forse avevano precedentemente osservato un’anomalia? L’Agenzia spaziale giapponese è comunque una affiliata della NASA, quindi immaginiamo cosa non abbia fatto il governo americano e lo stesso ente spaziale statunitense dopo aver scoperto una sonda aliena sull’Asteroide Itokawa.

Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Pakistan: bambini trovano piccola creatura Aliena nella periferia di Lahore – il video
Russia: i cosmonauti della Salyut 7 videro gli “Angeli” nello spazio
Spettacolare filmato mostra un UFO atterrare su una abitazione di Trinidad, in Colorado (USA)

Comments are closed.