Home UFO La Sonda Aliena 1991 VG si avvicina alla Terra. La Nasa invia...

La Sonda Aliena 1991 VG si avvicina alla Terra. La Nasa invia la sonda Nea Scout

130
0

Questo mese il misterios oggetto spaziale 1991 VG passerà molto vicino alla Terra, ma gli scienziati non sono stati in grado di comprendere di cosa si tratta e sono sconcertati a causa del suo comportamento anomalo. La velocità costante dell’oggetto misterioso non ha senso, dato che continua a muoversi a velocità variabile, il che significa che accelera e decelera gradualmente.

L’oggetto è stato scoperto all’inizio di novembre 1991 dall’astronomo James Scotti della University of Arizona. Ma ci sono innumerevoli oggetti celesti che vengono monitorati e scoperti ogni giorno dagli astronomi. Tuttavia, questo particolare oggetto, secondo la comunità scientifica, possiede un comportamento irregolare tale da ampliare la ricerca.

Qundi l’oggetto spaziale 1991 VG non è ancora stato identificato e farà il suo massimo avvicinamento tra pochi giorni. Gli astronomi che lo stanno monitornado dicono che 1991 VG appare molto scuro e non riflette la luce del Sole. In aggiunta a ciò, gli scienziati indicano che l’oggetto ha un’origine sconosciuta.

Risultati immagini per 1991 vg

Da quando 1991 VG è stato avvistato per la prima volta nel 1991 ha mostrato un rapido tasso di rotazione così come stranamente la sua luminosità ha oscillato nel corso del tempo. Questo comportamento, in quel momento, non era stato visto in qualsiasi altro tipo di asteroidi di dimensioni simili. E’ interessante notare, come gli astronomi dicono, che l’oggetto aveva anche un’orbita stranamente simile a quella della Terra. Tra le teorie proposte su ciò che è 1991 VG, ci sono quelle che suggeriscono che potrebbe essere una sonda aliena, spazzatura spaziale o anche un piccolo meteorite proveniente dalla fascia di asteroidi Apollo. Tuttavia, fino ad oggi, gli astronomi non hanno idea di ciò che effettivamente possa essere.

Immagine correlata

Secondo due matematici dell’Università di Edimburgo è molto probabile che ci siano sonde aliene che operano all’interno del nostro Sitema Solare. Duncan Forgan e Arwen Nicholson suggeriscono che non possiamo escludere la possibilità che ci siano navi o sonde extraterrestri nel nostro Sistema Solare. I due matematici, in uno studio pubblicato sul Journal of Astrobiology, hanno analizzato la possibilità che le sonde potrebbero viaggiare attraverso lo spazio interno del nostro Sistema Solare, passando anche vicino alla Terra. Nessun astronomo, pur non sapendo di cosa si tratta, esclude l’ipotesi che 1991 VG sia di origine aliena, ma al contrario si ipotizza che si tratta di un oggetto cosmico di origine naturale.

La NASA invia la sonda NEA Scout

Nel loro lavoro, Duncan Forgan e Arwen Nicholson affermano la possibilità che razze aliene altamente avanzate stanno approfittando del campo gravitazionale delle stelle per accelerare i loro veicoli spaziali che viaggiano attraverso lo spazio. Ma la NASA  per osservare più da vicino 1991 VG,  sta preparando una missione spaziale che prevede l’invio di una piccola sonda da ricognizione ovvero la  Near-Earth Asteroid Scout (NEA Scout). Forse solo con l’invio di questa piccola sonda si scoprirà che l’oggetto spaziale 1991 VG è solo una cometa o un asteroide, ma cosa succede se si tratta di un qualcosa di natura extraterrestre?

Risultati immagini per Near-Earth Asteroid Scout (NEA Scout)

Risultati immagini per Near-Earth Asteroid Scout (NEA Scout)

Non a caso la Nasa sceglie proprio l’oggetto spaziale 1991 VG per testare la nuova sonda da ricognizione a basso costo NEA Scout, che passerà vicino alla Terra tra pochi giorni. Evidentemente questo oggetto spaziale sconosciuto merita molta più attenzione di quando si possa credere.  1991 VG sarà visibile solo nell’emisfero meridionale tra il 31 luglio e i primi giorni di agosto.

A cura della Redazione Segnidalcielo