Home UFO La scoperta di Kepler-452b è solo parte del programma di Acclimatazione Extraterrestre

La scoperta di Kepler-452b è solo parte del programma di Acclimatazione Extraterrestre

190
0

La recente scoperta di un pianeta simile alla Terra, stiamo parlando di Kepler-452b,  si trova nella costellazione del Cigno, a 1400 anni luce anni luce dalla Terra. La notizia ufficiale viene data dalla NASA il 25 Luglio 2015 con una conferenza stampa.  Kepler-452b, è un pianeta classificato nel più alto punteggio nell’Earth similarity index, l’indice di somiglianza con la Terra, che quindi è di 0,83 (la Terra è 1). 

kepler452b

E’ un pianeta un pò più grande del nostro (1,6 volte) e ruota attorno ad una stella poco più grande del Sole (da cui  riceve il 40% di energia in più), e il suo periodo orbitale è di 385 giorni. Secondo gli studiosi c’è un buon 70% di possibilità che abbia una superficie rocciosa, come la Terra e forse ci sta anche acqua. Ma per essere sicuri di questo, si dovrebbe osservare più da vicino il pianeta, forse inviando una sonda spaziale, oppure inviare un messaggio radio verso Kepler-452b per vedere se qualcuno risponde.

zona abitabile

Il fatto che soncerta di più e molti non ricordano assolutamente, è il fatto che la NASA il 17 Aprile 2014 da la notizia ufficiale della scoperta di un pianeta di nome Kepler 186f. Stesse modalità e stesse parole nel comunicato ufficiale: «Scoperto Kepler 186f: è un gemello della Terra fuori dal sistema solare».

Ma qualcosa non quadra. Stesso titolo, pianeta diverso, consueto clamore per il rinvenimento di un pianeta che si crede essere “unico”… come tanti altri. Nel febbraio 2014 erano infatti già 715 i pianeti, orbitanti attorno a 305 stelle (vedi qui), gli esopianeti appunto,  individuati dal telescopio spaziale della Missione Kepler, lanciata della Nasa il 7 marzo 2009 per cercare pianeti simili alla Terra attratti da stelle diverse dal Sole.

external

Perchè allora tutto questo clamore?

La NASA è il braccio armato delle Nazioni Unite per ciò che concerne il PIANO DI ACCLIMATAZIONE sulla rivelazone finale della presenza Extraterrestre. I documenti che tutti i capi di governo possiedono nelle loro valigiette,  si riferiscono al piano di “acclimatazione” dei “Controllers” (i controllori o Guardiani – gli ET) che avverrà in un periodo che va dal 2008 al 2017 quando appunto ci sarà la RIVELAZIONE FINALE. Allora la NASA non sta scherzndo, vero? Tra bugie, inganni e illusioni, l’ente spaziale americano ormai ci ha abituati alle cosidette “fregature”, ma sembra che questa volta all’interno dello stesso ente spaziale e forse chissà… nella struttura governativa USA, ci sia qualcuno che ha voglia di cambiare aria, quella pulita, dato che la Terra non versa in buone condizioni. I grandi cambiamenti climatici ed eventi meteorologici distruttivi, stanno dando un grosso e duro colpo (meglio dire un KO) all’economia mondiale.

foto ufo418

Il documento sul Piano di Acclimatazione è una SPERANZA per tutta l’Umanità. Questo Programma o Piano, dovrebbe riferirsi ad un’ offerta da parte degli extraterrestri di aiutare l’ umanità e prepararla alla rivelazione finale sulla vita extraterrestre. Alle Nazioni Unite alcuni capi di governo, vengono incoraggiati al rilascio delle tecnologie segrete che rivoluzionerebbero lo sviluppo delle free energy, ma il tutto viene bloccato dal sistema di Potere della CABAL/Illuminati, che non vogliono interferenze Extraterrestri. Quindi stiamo pagando tutti e per colpa dei pochi, di questi 500 personaggi che sarebbero i famosi potenti dei gruppi segreti, l’Elite di potere mondiale, insomma… quelli che comandano il mondo.

Non vogliono ascoltare … vogliono trasmettere messaggi

Nel frattempo la Cina sta terminando i lavori di costruzione del più grande (radio) telescopio del mondo, dopo quello di  Arecibo.

Si dice tra i ricercatori e negli ambenti dell’ONU (relativo al piano di Acclimatazione ET) che la Cina terminerà al più presto il suo enorme RadioTelescopio, ma con una regola principale, ovvero quella di “non ascoltare … ma trasmettere messaggi”.  La Cina sarà uno dei primi partner che creerà accordi commerciali con diverse specie aliene, proprio come l’America ha fatto tra gli anni 1980-’90. 

FAST_telescope1

 

Questo il comunicato che traspare dall’Agenzia di stampa cinese Xinhuao. La Cina sta freneticamente dando gli ultimi ritocchi al più grande radiotelescopio del mondo progettato per trovare segni di vita aliena, che seguono alla recente scoperta della NASA di ‘Terra 2.0’ con il cacciatore di pianeti, il telescopio spaziale Keplero. Mentre la NASA crogiolava al successo diquesta scoperta (già fatta un anno fa) di un pianeta simile alla Terra, distante circa 1.400 anni luce di distanza, quindi Keplero 452b, la Cina ha annunciato di aver iniziato l’assemblaggio del più grande radiotelescopio del mondo, che è la dimensione di 30 campi di calcio. Si trova nella provincia di Guizhou in una zona montagnosa a forma di conchiglia. Questa zona è stata scelta per migliorare la sua capacità di osservare lo spazio esterno.

FAST

I tecnici hanno iniziato ad assemblare il riflettore del telescopio, che possiede 500 metri di diametro ed è costituito da 4.450 pannelli. Ogni pannello è un triangolo equilatero con una lunghezza laterale di 11 metri. Una volta completato, l’apertura del telescopio  chiamato “FAST” sarà il più grande al mondo, superando l’Osservatorio di Arecibo di Porto Rico, che  misura 300 metri di diametro. Alcuni ricercatori sono convinti che la Cina, attraverso questo potente telescopio, potrà analizzare la ricezione di messaggi provenienti da altri mondi, ma anche inviare messaggi di risposta per un eventuale “contatto”.

goonhilly_panorama

Poco tempo fa, il  Goonhilly Earth Station, un sistema di antenne per trasmissioni e ricezione messaggi radio spaziali (e satellitari), è stato usato per un esperimento di contatto extraterrestre. Da una delle grosse parabole radiofoniche (radio-telescopio) del diametro di 32 metri (antenna questa facente appunto parte del complesso Goonhilly che si trova in Inghilterra) è stato inviato un messaggio nello spazio chiedendo un avvistamento UFO. Beh cari lettori, pochi sanno che nel giro di 24 ore più tardi,  un professore del complesso radioastronomico,  registra un UFO sopra la strada che porta a Goonilly.

radiotelescope_ufo
Un UFO viene avvistato e fotografato vicino al complesso radioastronomico

Qundi è chiaro che la Cina si sta preparando ad un contatto extraterrestre e lo farà molto presto. Nel frattempo l’Italia, l’UE, Stati Uniti e altri paesi, stanno facendo del tutto per chiudere gli occhi ai propri cittadini, strozzandoli con le tasse e aumentando i debiti delle famiglie.

L’Umanità è su un punto di non ritorno irreversibile

Sappiamo bene che la nostra Umanità è su un punto di non ritorno irreversibile e il nostro pianeta è in agonia. Lo stiamo distruggendo, stiamo sfruttando tutte le ultime risorse naturali e tra qualche anno non rimmarrà altro che mangiare i soldi e bere il petrolio. … “Il grande ‘peccato’ dell’uomo occidentale è di essersi staccato dalla natura, dal suo ambiente. Per lui il sole, la luna, le stelle, i fiori, le piante, gli animali, non sono più né ‘sorelle’ né ‘fratelli’.  Dal cosmocentrismo è passato al teocentrismo ed è finito nell’antropocentrismo. La conseguenza ‘perversa’ è stata chiara: se l’uomo è centro di tutto, egli allora diventa despota, può imporre senza remora le sue leggi, può esercitare violenza sulla natura e oppressione sui fratelli. Ma la natura espropriata e manipolata manifesta tutti gli effetti boomerang di un tale intervento”.

Come diceva Capo Toro Seduto dei Sioux Lakota: ” Solo quando l’ultimo fiume sarà prosciugato, quando l’ultimo albero sarà abbattuto, quando l’ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia.”

Massimo Fratini

Redazione Segnidalcielo