Cambiamenti Climatici Tecnologie

La Russia sta per sviluppare “Nanotecnologie” per fermare il riscaldamento globale

La Russia sta pensando fuori dagli schemi nel tentativo di contrastare il cambiamento climatico. Alla conferenza di Parigi sul cambiamento climatico, svoltasi la settimana scorsa,  Putin ha annunciato l’intenzione di utilizzare le nanotecnologie per ridurre le emissioni di gas a effetto serra a livello globale, inoltre ha detto che in questo modo si limita la potenziale minaccia di riscaldamento globale per il pianeta.

Putin rimane scettico che il cambiamento climatico è causato dalle emissioni di Co2 dall’uomo, ma ha promesso di prendere l’iniziativa sul serio e di affrontare i problemi del riscaldamento globale di fronte al mondo, ma in un modo che non potrà riempire le tasche di politici corrotti e di grandi aziende.

Come riferisce il quotidiano Sciencetimes.com , la Russia è il quinto più grande inquinatore di gas al mondo, con la Cina è il numero uno. Questo dovrebbe essere interessante su come il paese possa attuare le sue politiche sul cambiamento climatico, senza compromettere la sua stabilità economica.

La Russia propone un “nuovo approccio” quando si tratta di affrontare i cambiamenti climatici. La proposta si concentra sugli sforzi per ridurre le emissioni che coinvolgono cinque materiali: acciaio, cemento, alluminio, plastica e carta. La proposta non è sulla riduzione della produzione di questi materiali ma rendendo questi materiali più leggeri, più forti e più efficienti.  Con questo approccio, la nanotecnologia è messa sotto i riflettori, come la tecnologia primaria nel rendere possibile questa proposta in applicazioni reali.

La “Rusnano” ad esempio è una società che si dedica alla nanotecnologia e ultimamente ha ricevuto 10 bilioni di dollari di fondi da parte del governo russo. Questa azienda è indicata per essere la favorita nella ricerca e applicazione delle nanotecnologie nella produzione dei materiali citati.

“I nanotubi di carbonio hanno dimostrato di rendere molto duro l’alluminio, la plastica conduttiva, prolungare la durata delle batterie agli ioni di litio” – ha dichiarato il Dr. Anatoly Chubais  fondatore della Rusnano – “con le nanotecnologie tutto ciò che è vero è che si potrà ridurre le emissioni di CO2 e pensare alle tecnologie del futuro con un nuovo approccio . “

Molti scienziati, tra cui James M. Tour della Rice University rimangono molto confusi con gli scienziati russi, vista la proposta fatta da Putin sulle nanotecnologie. Mentre gli Stati Uniti stanno a guardare, la Russia ci prova, attuando le sue politiche sul cambiamento climatico, senza compromettere la sua stabilità economica.

Redazione SdC

[ot-video][/ot-video]

SHARE
RELATED POSTS
Esperimenti della NASA per viaggiare alla velocità della luce stile Star Trek
Manuel Hohmann, fisico dell’Università di Tartu (Estonia): “così si crea un tunnel spazio-temporale”
Potenti Uragani colpiranno l’Europa!! Maria e Lee si fonderanno nell’uragano “Brian” che colpirà il Regno Unito

Comments are closed.