Minaccia Biologica

La Russia prevede di creare un vaccino contro Ebola in meno di 6 mesi

La Russia ha iniziato a creare prodotti speciali a base di anticorpi monoclonali o (mAb) che si legano specificamente alle cellule bersaglio e quindi essere utilizzati anche per la prevenzione e il trattamento di Ebola.  I virologi russi hanno in programma entro 6 mesi di perfezionare e presentare 3 vaccini contro l’Ebola.

 

ministro russo

Russia: il ministro della Salute Veronika Skvortsova

ebola-sviluppato-nuovo-vaccino-a-mosca

La notizia è stata data attraverso l’agenzia di stampa RIA Novosti: “virologi russi, entro sei mesi, presenteranno vaccini per combattere il Virus Ebola. A darne notizia è stato il ministro della Salute Veronika Skvortsova che ha dichiarato: “Stiamo creando un antivirale che rappresenta (con tre colpi  in uno) il risultato di bloccare Ebola, grazie ai vaccini inattivati. Uno proviene direttamente da un ceppo inattivo del virus e gli altri due vaccini sono geneticamente sviluppati dai nostri principali istituti di Virologia. Il vaccino sarà pronto nei prossimi sei mesi “, ha detto Skvortsova durante una intervista televisiva andata in onda Sabato 11 Ottobre 2014.

ebola8_xin

ebola_virus_inf

IL Ministro ha anche detto  che la Russia ha iniziato a creare prodotti speciali a base di anticorpi, che potranno anche essere utilizzati per la prevenzione e il trattamento di Ebola. La Skvortsova ha inoltre sottolineato: “c’è un farmaco antivirale russo di nuova concezione, il “Triazaverin”, che si è rivelato molto efficace nel trattamento di patologie simili, compresa la febbre di Marburg, “di fatto gemella di Ebola”.  Al momento la Russia sta effettuando dei test con i ceppi importati in Africa occidentale. Secondo il ministro, “il vaccino sarà molto efficace.”

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Irlanda: infermiera denuncia all’autorità giudiziaria i danni provocati dal vaccino Gardasil
Un virus senza cura minaccia l’America Latina
Il Virus dell’HIV verrà sconfitto da una tossina trovata nel veleno delle Api

Comments are closed.